menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dell'Agnello: “Abbiamo carattere per andare lontano”

Con Veroli è una vittoria che vale doppio: due punti per restare nella "pancia" della classifica e la consapevolezza che Forlì ha spessore di squadra da play-off.

Il successo sulla Prima Veroli – dopo un primo quarto balbettante – riconsegna una FulgorLibertas da ply-off: una squadra che ha quadratura, geometrie e soprattutto sa cambiare passo quando la strada invece che scendere pare inerpicarsi su per vette inaffrontabili. Un concetto che pur ta mille cautele ed equilibri traspare anche dalle parole di coach Sandro Dell'Agnello: “Verona ero sicuro fosse solo uno scivolone; e non lo dico perché con questa vittoria è  facile, ma perché questa squadra si è consolidata nel gioco e nel carattere. Con la Scaligera ha girato tutto male, fin da subiuo. Abbiamo un giusto atteggiamento e c'è fiducia di poter far bene. Dopo questo ciclo terribile di quattro partite con alcune delle squadre più forti del campionato (Veroli, Pistoia, Barcellona, Ferentino), in una classifica dove con quattro punti in meno sei tra le ultime e quattro in più guardi la luna, vedremo davvero cosa meritiamo”. Carattere dunque, si diceva. Lo stesso dimostrato cambiando passo al mini intervallo del primo periodo: “Avevamo un piano partita preciso e chiaro – spiega Dell'Agnello –: sporcare le linee di passaggio di Walker e Marigney collassando in area in caso di penetrazione. Nel primo quarto non ci siamo riusciti, anzi: sbilanciati e poco attenti come eravamo, abbiamo subito canestri facilissimi. Per fortuna ci siamo chiriti già tra primo e secondo quarto; i risultati si sono visti nei soli 9 punti subiti. Trovata la chiave abbiamo continuato lungo quella strada”. Forlì pare poi aver ritrovato un tassello importante, Bo Spencer: 22 punti con 4/7 da 3 e 4/5 da 2. “Come tutti i giocatori – dice il tecnico – anche lui scende in campo con l'idea di far canestro. L'avevo detto alla vigilia: se farà du canestri subito, entrerà in fiducia. Così è stato”. Di spessore la prova di Soloperto: “Soloperto ha dato il suo apporto così come Natali o Borsato. Questa sera non ho visto Tessitori “cattivo” come dovrebbe e Veroli è squadra fisica che, al di là del quintetto con Rossetti 4, gioca molto con lunghi di peso”.

Passando a Veroli, Franco Marcelletti rimarca quanto alla Prima manchi una dimensione stabile: “Quando Forlì ha cominciato a difendere più duro ci siamo smarriti. Invece di marcare con l loro intensità abbiamo mollato, specie Walker. Da Erving mi aspetto anche un maggior apporto nel playmaking. Siamo lontani dalla condizione ideale e dovremo lavorare sia sugli aspetti difensivi sia per inserire al meglio Marigney”.         

Risultati 1a giornata di ritorno (20/01/13)
Biancoblu' Basket Bologna - Casale Monferrato 81-74
Ferentino - Pistoia 91-85
Brescia - Jesi 99-93
Barcellona - Trento 70-89
Imola - Trieste 70-58
Scafati - Capo d'Orlando 75-80
Riposa: Verona
    
Classifica:
1. Barcellona    20
2. Pistoia        20
3. Casale        20
4. Brescia         18
5. Scafati        18
6. Biancoblu'    18
7. Verona        16
8. Le Gamberi Forlì    16
9. Trieste        16
10. Ferentino    12
11. Trento        12
12. Veroli        10
13. Capo d'Orlando    10
14. Jesi        10
15. Imola        8

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento