menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dell'Agnello: “Nulla da rimproverare ai ragazzi”

La condizione fisica non al top e la “stanchezza” mentale sono le chiavi del tecnico biancorosso per spiegare la netta sconfitta in casa di Trento.

Troppo intensa, motivata, carica l'Aquila, troppo poco Forlì. C'è poco altro da dire per spiegare la scivolata FulgorLibertas in casa della Bitumcalor di Toto Forray, BJ Elder e Dordei: “Purtroppo – spiega coach Sandro Dell'Agnello nella conferenza post partita – in campo c'erano una squadra che si giocava la partita della vita contro una che se l'era già guadagnata. Non c'è molto di tecnico o altro da commentare. Purtroppo ad aggravare il tutto, le nostre pessime condizioni fisiche con due americani non a posto e due italiani – Natali e Musso – che hanno giocato ma non avrebbero dovuto. Contro Trento che ci ha aggredito fin da subito, per reggere, avremmo dovuto essere al massimo e motivati, ma non è stato così. Il quarto posto? Sì è fattibile, spero soprattutto di potermi giocare le prossima partita (con Verona, al PalaFiera ndr) con tutti i miei uomini. Chi incontreremo conterà di conseguenza”.

Sulla medesima lunghezza d'onda le parole di Nicola Natali, ex lato Trento: “L'abbiamo approcciata male. C'eravamo ripromessi di non farlo visto che, anche inconsciamente, quando raggiungi un obiettivo importante come i play-off, un po' ti siedi. Abbiamo raccolto quanto ci meritavamo. Siamo un po' cotti ma ora abbiamo due giorni per ricaricarci, per affrontare al meglio Verona”.

Si ringrazia per il contributo Valentino Piolanti

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento