Distanti, ma uniti: il Ferrari Club Forlimpopoli non lascia sola la Rossa a Imola

Sabato il presidente del club con base artusiana, Filippo Ambrosini, ha consegnato a Formula Imola due striscioni, che sono stati srotolati alla tribuna davanti all'ex variante Bassa

La Formula Uno è tornata a Imola dopo 14 anni di lunga attesa. Gran Premio dell'Emilia Romagna la denominazione. Era il 2006 quando Michael Schumacher faceva saltare di gioia il popolo ferrarista. C'era grande attesa per il ritorno dei bolidi tra le curve dell'impianto permanente del Santerno, ma l'emergenza covid-19 ha ridimensionato la festa. Fa un certo effetto vedere gli oltre 4 chilometri dell'Enzo e Dino Ferrari orfani del rosso Ferrari degli appassionati del Cavallino Rampante.

Sabato un fiume di tifosi scorreva lungo le vie che costeggiano la pista, anche solo per ascoltare il rombo dei turbi ibridi. Nulla a che vedere col passato. Ma questo è un capitolo a parte. Tribune spoglie, dunque. Ed è proprio su quel verde delle poltroncine che attendevano solo di essere scaldate che il Ferrari Club Forlimpopoli ha voluto lasciare un segno di affetto alla Scuderia più amata nel mondo e che sta attraversando un momento tutt'altro che felice.

Sabato il presidente del club con base artusiana, Filippo Ambrosini, ha consegnato a Formula Imola due striscioni, che sono stati srotolati alla tribuna davanti all'ex variante Bassa. "Abbiamo avuto il supporto dell'autodromo per questa iniziativa - spiega Ambrosini -. E' il nostro gran premio di casa e non potevamo mancare, anche se a distanza. E' un modo per esser vicini a Charles Leclerc e Sebastian Vettel. Facciamo sentire la nostra presenza e siamo contenti".

Quando Imola apriva il calendario europeo della Formula Uno, il sigillo del Ferrari Club Forlimpopoli trovava casa alla Variante Alta: "Avevamo una tribuna tutta nostra. E abbiamo potuto gioire con Schumacher. Ora rivedere in questa splendida pista i bolidi sfrecciare dà una grande emozione. Speriamo bene per il futuro". "I nostri tifosi ci chiedono vittorie e noi lavoriamo per dargliele", diceva Enzo Ferrari. Distanti, ma uniti: il Ferrari Club Forlimpopoli non lascia sola la Rossa di Maranello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Muoiono in un incidente aereo quattro giorni dopo le nozze, lutto per un ex assessore

  • L'annuncio di Bonaccini: "L'Emilia-Romagna torna "zona gialla" da domenica"

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

  • Sciagura in viale dell'Appennino: pedone muore travolto sulle strisce pedonali

Torna su
ForlìToday è in caricamento