menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio a 5, è notte fonda sull'At.Ed: Milano strapazza i biancorossi

Un risultato giusto, anche nelle dimensioni, coi i meneghini che hanno dimostrato una compattezza di squadra che si è sfaldata nei romagnoli chiamati ora ad un pesante esame di coscienza

Un solo punto nelle ultime cinque gare ha fatto sprofondare l’At.Ed.2 a ridosso della zona play-out con solo tre squadre che rimangono dietro in classifica; infatti il terzetto Carmagnola, Fassina e Aosta chiude la classifica con quattro punti ed insegue proprio i romagnoli a solo due lunghezze. Forlì che viene superato anche dal Milano che sabato a Meldola ha distrutto i romagnoli con altisonante 7-0 che condanna pesantemente i galletti. Un risultato giusto, anche nelle dimensioni, coi i meneghini che hanno dimostrato una compattezza di squadra che si è sfaldata nei romagnoli chiamati ora ad un pesante esame di coscienza dopo la prestazione indecorosa offerta davanti al proprio pubblico contro un avversario diretto per la salvezza.

LA PARTITA - Matteucci conferma il quintetto base con Massafra fra i pali, Salles, Verona, Bizjak e Thaigo Marques; risponde Sau con Tondi, Luciano Mendes, Peverini, Esposito e bomber Santin. Avvio frizzante: al 4′ Santin ed Esposito si divorano il vantaggio soli davanti a Massafra mentre dall’altra parte è ThiagoMarques sulla destra a liberare Bizhjak a centro area ma Peverini salva miracolosamente sulla linea il tiro a botta sicura dello sloveno, sul tap-in Salles non inquadra lo specchio. Forlì spinge ancora e al 7′ Bizjak salta il proprio marcatore sulla sinistra e calcia di punta ma Tondi in uscita respinge, la palla carambola a centro area dove Cangini in girata mette però fuori disturbato da un difensore.

Qui scompare la formazione di casa coi milanesi che le prendono le misure e passano in vantaggio al 14′ con una percussione centrale di Peverini che si incunea al limite fra due marcatori, salta con una suolata Massafra e scarica in rete di potenza l’1-0. Milano continua a spingere e sfiora il raddoppio al 17′ con una botta da fuori di L. Mendes su cui Massafra vola in bello stile ed al 18′ con un palo di Nocera a conclusione di un contropiede. Raddoppio che è però solo rinviato infatti a 30” dalla sirena Santin ruba palla a metà campo e lancia Monti che tutto solo davanti a Massafra lo beffa con un tocco di piatto sotto le gambe. 0-2 al riposo.

Nella ripresa ci si aspetta una reazione forlivese che non arriva anzi gli ospiti sono subito pericolosi al 3′ con Peverini che tutto solo davanti a Massafra si fa ipnotizzare dal numero 1 romagnolo che salva la propria porta. Ma in campo c’è una sola squadra ed al 4′ Luciano Mendes fa quello che vuole sull’out di sinistra e mette in mezzo per Santin che da due passi non ha problemi a mettere dentro il 3-0. Forlì non riesce a cambiare marcia e gli ospiti senza particolari problemi gestiscono il match ma al 11′ Luciano Mendes entra a gamba tesa da dietro sul ginocchio di Lupoli, doveva essere il secondo giallo con la possibilità per i romagnoli di provare a riaprire il match ma gli arbitri graziano il numero 7 milanese; e così per uno strano gioco del destino è lo stesso Luciano Mendes al 12′ a chiudere i giochi con una puntata dal limite, con la difesa romagnola immobile ad osservare.

Tutto fin troppo facile per gli ospiti con mister Matteucci che non fa nemmeno in tempo a far entrare capitan Cangini come quinto di movimento che vede i suoi capitolare nuovamente: Santin calcia indisturbato Massafra respinge corto e Peverini in mezza girata al volo firma con una facilità disarmante il 5-0. L’At.Ed.2 prova per onor di firma la carta del quinto di movimento ma sembra più una mossa per far passare il tempo che un reale tentativo di riaprire il match e così al 18′ Monti ed al 20′ spaccato Esposito trovano dalla propria metà campo le reti del 6 e 7 a zero con cui si conclude l’agonia biancorossa. Ancora uno scontro diretto sabato prossimo contro il Carmagnola di Lino Gomes in terra piemontese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento