menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Al centro Romano Conficconi

Al centro Romano Conficconi

Forlì Calcio in Lega Pro: "Ci serve l'aiuto economico di tutti"

Suona come un accorato appello quello dei dirigenti del Forlì Calcio per supportare economicamente la stagione che verrà, con il ritorno della squadra in Lega Pro, categoria decisamente più costosa del campionato dilettanti

Suona come un accorato appello quello dei dirigenti del Forlì Calcio per supportare economicamente la stagione che verrà, con il ritorno della squadra in Lega Pro, categoria decisamente più costosa del campionato dilettanti. “La città si attivi, serve il sostegno di tutti per la nuova stagione sportiva – esordisce il vicepresidente, Davide Bellini – in particolare per l'organizzazione del settore giovanile, che vogliamo gestire al meglio”. Insomma una richiesta di aiuto, si cercano i grandi sponsor, ma anche i contributi più modesti che si possono dare attraverso la Wivi Card.

Wivi Forlì consiste in una tessera di sostegno e adesione, al costo di 350 euro, che dà diritto a abbonamento di Tribuna Vip per stagione sportiva 2012/2013, accesso alla nuova hospitality (libera prima, durante e dopo le gare interne), Partecipazione a eventi ufficiali (Galà di Natale e Convention Sponsor), facilitazioni e sconti presso attività convenzionate.

L'iscrizione al campionato di Lega Pro è stata completata sia per la parte finanziaria che per quella logistica: i lavori di miglioramento allo stadio Morgagni, sono stati portati a termine e saranno pagati, pare, in parte anche dal Comune. E' stata rifatta la sala stampa, rimesse a posto le tribune stampa, la sala anti-doping, l'infermeria ed il percorso dagli spogliatoi al campo è ora a norma di legge. In più è stato attivato il servizio Wi Fi.

Ancora non si sa se il Forlì giocherà in seconda divisione, perchè esiste la possibilità che si decida per un'unica divisione. “Abbiamo calcolato il rischio economico di questa opzione – spiega il presidente Romano Conficconi  - se dovessimo passare in prima divisione siamo già d'accordo con la banca per cambiare l'importo della fidejussione. Si tratta comunque di un campionato molto più impegnativo che ci vedrà affrontare squadre organizzatissime. Per questo la crescita della società deve procedere, grazie al sostegno di tutta la città”.

Il Forlì Calcio va in ritiro dal 16 luglio al 13 agosto, come anno scorso, a Rocca San Casciano. Poi pronti per la nuova stagione. Il sindaco di Forlì, Roberto Balzani non sarà neanche quest'anno allo stadio: “Come idea sono tifoso, ma normalmente non frequento lo stadio – conferma il primo cittadino – certamente evidenziamo ancora una volta il fortissimo legame tra la squadra e la città, che vedrà la sua immagine positiva in Italia, grazie al Forlì Calcio”. La squadra, prima dell'inizio del campionato sarà ricevuta in consiglio comunale per un in bocca al lupo.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento