menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mini crisi per il Forlì: una scatenata Correggese espugna il Morgagni

Delude quindi ancora il Forlì che dopo la gara persa domenica con l'Altovicentino, sperava di risollevarsi il morale prima della dura trasferta di Parma di domenica prossima

Il Forlì crolla al "Morgagni" sotto i colpi di una scatenata Correggese. 3-1 per gli ospiti recita il tabellino a fine gara, un risultato severo per i galletti, che hanno tentato nel primo tempo di arginare la squadra ospite, salvo poi soccombere nella seconda parte di gara. Ma andiamo con ordine: parte subito forte la Correggese che già al 5' minuto scalda i guanti a Merelli. Il Forlì però chiude bene e prova a rispondere colpo su colpo agli attacchi degli ospiti. Fino al minuto 30 le squadre si studiano poi al 39' punizione di Turchetta e colpo di testa di Nocciolini per il vantaggio del Forlì.

Nella ripresa però è la Correggese a tenere il pallino del gioco è dopo 5 minuti agguanta il pareggio con Fioretti. Per i ragazzi di Gadda è notte fonda e gli ospiti vanno vicini al raddoppio in altre due occasioni ma Merelli compie il miracolo. Ma ormai in campo c'è una squadra sola e al minuto 72 su rigore e al minuto 80, prima Fioretti e poi Ponsat chiudono i conti portandosi a casa i tre punti. Delude quindi ancora il Forlì che dopo la gara persa domenica con l'Altovicentino, sperava di risollevarsi il morale prima della dura trasferta di Parma di domenica prossima. Si fa già in salita il cammino di Gadda ed i suoi ragazzi e uscire da questa mini crisi non sarà certo facile.

È un Massimo Gadda pragmatico e sereno quello che si è presentato nel dopo partita: "Il momento chiave della partita è stato il loro pareggio. Non siamo riusciri a riprenderci in quei dieci minuti. Peccato perché il primo tempo era stato discreto. La squadra si è smarrita nel secondo tempo, ma era una formazione che poteva fare il risultato tranquillamente". Con la serie di partite, ha aggiunto, l'unica possibilità che abbiamo è il turnover, perché le altre squadre riposano e noi giochiamo. Col calendario che abbiamo è l'unica strada. Sono 3-4 settimane che giochiamo ogni due giorni. Questa situazione non ci permette di allenarci tutti assieme". Il mister è comunque tranquillo: "Il campionato è lungo, la strada è lunga, non deve diventare un alibi però abbiamo una  situazione delicatissima. Nessuno ci ha chiesto di vincere il campionato, ma di stare il più possibile vicino alle prime in  classifica. Questa sconfitta ci dispiace, ma non ci spaventa. Questo è il percorso da fare per essere pronti l'anno prossimo. Se si ha pazienza, questo gruppo farà un buon campionato. Non ci si deve spaventare dopo due partite".

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento