Sport

Forlì, esplode la rabbia del presidente: "Siamo stanchi dei torti che subiamo"

"Voglio solo fare una precisazione sulla squadra, su quello che abbiamo dimostrato in campo e sull’incompetenza mostrata dagli arbitri nei nostri confronti per l’ennesima volta", afferma Cappelli

Il presidente del Forlì Gianfranco Cappelli, dopo la sconfitta contro il Cesena, ha espresso tutta la sua rabbia verso un altro episodio sfavorevole che ha penalizzato i biancorossi durante la gara contro i bianconeri. "Voglio solo fare una precisazione sulla squadra, su quello che abbiamo dimostrato in campo e sull’incompetenza mostrata dagli arbitri nei nostri confronti per l’ennesima volta - afferma Cappelli -. Il Forlì nel primo tempo ha giocato bene e ha avuto le sue occasioni per passare in vantaggio, tenendo testa al Cesena. All’inizio del secondo tempo l’arbitro si è completamente inventato l’ espulsione di Tonelli, che ha condizionato certamente la partita. Siamo stanchi e dilaniati, ad oggi ci mancano dagli 8 ai 10 punti, tolti da episodi verificatisi in quasi tutte le partite. In rappresentanza della società in settimana farò un esposto alla Lega, dove riferiremo tutti i torti subìti perché non possiamo andare avanti così. La squadra ha finora espresso il suo valore, anche se la classifica non ci da ragione, e faremo di tutto per riprenderci al più presto".

"Il Forlì - commenta l'allenatore Nicola Campedelli -. si è presentato al Manuzzi in maniera adeguata, ha giocato bene ed è stato capace di soffrire contro una squadra forte. Senza Mazzotti abbiamo cercato di contenere a mio avviso bene la loro corsia di sinistra, e siamo stati capaci di creare gli uno contro uno che volevo andando alla conclusione diverse volte. Abbiamo dovuto sostituire a partita in corso i nostri difensori centrali, con Prati che è stato reinventato in quel ruolo. Poi loro in superiorità hanno premuto e alla fine è arrivato il goal. Mi dispiace perché noi abbiamo creato anche oggi le nostre occasioni e abbiamo fatto una bella partita, non credo che meritavamo la sconfitta. Ora cerchiamo di recuperare le forze e ripartire, è l’unica cosa che possiamo fare: trarre energie positive da tutte queste situazioni”. Sull’episodio dell’espulsione di Tonelli: “Fa male vedere certe situazioni, per me non era neanche fallo. Su questo aspetto non abbiamo più argomenti perché è dall’inizio dell’anno che subiamo continuamente delle ingiustizie, e non abbiamo mai ricevuto una decisione a favore”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forlì, esplode la rabbia del presidente: "Siamo stanchi dei torti che subiamo"

ForlìToday è in caricamento