La beffa nei minuti finali: il Real Giulianova raggiunge al 94' il Forlì, ma il gol è viziato da un fallo di mano

Il Real Giulianova ha bloccato in casa un Forlì che già assaporava i tre punti, benzina sulle gambe in vista del derby di mercoledì al Manuzzi contro il Cesena

Nella domenica dove il Forlì dimentica il minuto di silenzio in memoria della sua ex ala destra Sauro Massi gli uomini di Campedelli steccano clamorosamente una partita già vinta. Risultato finale di 2 a 2 che getta rabbia e sconforto per come è maturato. Sono i biancorossi a partire meglio, con Ambrosini che al minuto 8' impegna Shiba in angolo. Non ci mettono molto gli abruzzesi a rendersi pericoloso al minuto 18' con Balducci, ma la sua conclusione ravvicinata è sopra la traversa. Risponde subito il Forlì, ma Brunetti di testa su calcio d'angolo non inquadra il bersaglio. Al 21esimo occasione Forlì con Ambrosini che ben liberato al tiro su uno schema di punizione calcia male. È il preludio al vantaggio che arriva alla mezz'ora con un bel contropiede orchestrato da Mazzotti e Ambrosini e finalizzato da Graziani. Dopo cinque minuti, però, Campedelli è costretto a sostituire Mazzotti con Baldinini in mezzo al campo per una noia muscolare. Al minuto 42' gli ospiti con minimo sforzo ottengono il massimo del risultato e nella più classica delle azioni trovano il pareggio con Torelli. Ad un minuto dall'intervallo è Tonelli che, dopo un bellissimo slalom, scarica un potente sinistro su cui Shiba si supera e para.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella ripresa il ritmo cala sensibilmente, ma il Forlì al minuto 58' ha la fortuna e la bravura di trovare di nuovo il vantaggio grazie a Sabbioni, che da fuori area scarica un destro che non lascia scampo a Shiba. Il Forlì abbassa il ritmo e, complice alcuni cambi in vista della partita del turno infrasettimanale, il Giulianova si rende più pericoloso portandosi in avanti. Un paio di mischie le risolve il sempre attento Mordenti, ma l'occasione più clamorosa capita sui piedi di Castellani al minuto 83' che, servito al bacio da Nigretti, mette clamorosamente fuori la palla del terzo goal. In pieno recupero, però, succede l'incredibile con il Giulianova che, grazie a un netto fallo di mano non ravvisato dalla terna arbitrale, si incunea in area con Barlafante, palla nel mezzo e Di Paolo pareggia fra le proteste concitate di pubblico e giocatori. Al triplice fischio si scatenano le proteste, ma il Forlì visto oggi deve forse recitare il mea culpa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Covid-19, amici o fidanzate non conviventi in auto: tutte le regole da seguire

  • Virus 'clinicamente sparito' anche in Romagna? No, circola ma poco. Ecco cosa sta accadendo

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Covid-19, il bollettino: un'anziana vittima a Forlì e un nuovo caso a Santa Sofia

Torna su
ForlìToday è in caricamento