menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il fascino del rally d'epoca con il ventisettesimo "Colline di Romagna"

a corsa di regolarità per auto storiche ha visto alla partenza trentaquattro equipaggi provenienti da tutta Italia

Musica e motori, un’accoppiata vincente. Nel fine settimana Castrocaro ha ospitato le semifinali di selezione della cinquantanovesima edizione del Festival ‘Voci e Volti Nuove’ e il ventisettesimo rally ‘Colline di Romagna’. La corsa di regolarità per auto storiche ha visto alla partenza trentaquattro equipaggi provenienti da tutta Italia. Dopo la passarella di sabato sera, domenica si è svolta la gara vera e propria lungo un itinerario avvincente e impegnativo tra i dolci colli dell’Appennino forlivese. Al termine buffet per tutti in un clima di allegria e soddisfazione. Tra le auto in corsa una Ford Mustang 5.000 8 cilindri, una Ginetta (l’unica in Italia), una Jaguar XK150, varie Porsche gruppo 4 e tante altre. Vetture che hanno richiamato un folto pubblico.

“La concomitanza della Notte Rosa in riviera e la partita della Nazionale di calcio agli Europei hanno provocato qualche defezione ma non ci ha impedito di vivere questa bella avventura – spiega Davide Gramellini, organizzatore della manifestazione motoristica -. Non una prova agonistica ma l’occasione per divertirsi trascorrendo due giornate piacevoli e per far rivivere la mitica corsa che fino a metà degli anni Ottanta era inserita nel calendario dei campionati italiano ed europeo di rally”. Un evento che nel periodo aureo è stato nobilitato da numerosi campioni dell’automobilismo sportivo, da Attilio Bettega a Markku Alen, solo per citarne alcuni. Da allora molto è cambiato, non lo spirito dei concorrenti, il fascino della velocità e l’ambientazione del pre e post gara nel cuore delle Terme di Castrocaro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento