rotate-mobile
Sport

Volley, festa al Pala Romiti: le aquilotte lottano, ma escono sconfitte

Dopo una settimana di duri allenamenti la Volley 2002 è giunta all'incontro con Busto ben determinata a far bella figura di fronte al suo pubblico

E' mancata ancora una volta la vittoria. Ma quella che si è svolta al Pala Romiti è stata una bella domenica di sport. La Volley 2002 Forlì è uscita sconfitta per 3-1 nel match contro la Unendo Yamamay Busto Arsizio. Prima della sfida spazio al concentramento di Superminivolley (5° elementare e 3° media) e di Minivolley (3° e 4° elementare) organizzato dal CSI a cui, tra le altre, hanno preso parte le squadre giovanili della Volley 2002. Le giovani hanno ricevuto una medaglia ricordo, per poi assistere gratuitamente al match di A1.

Dopo una settimana di duri allenamenti la Volley 2002 è giunta all’incontro con Busto ben determinata a far bella figura di fronte al suo pubblico, per dimostrare di essere ancora pronta a lottare fino all’ultimo. Molte le autorità presenti tra il numerosissimo pubblico accorso al PalaRomiti per sostenere le aquilotte, tra cui il deputato Marco Di Maio, Davide Drei, sindaco di Forlì, Chiara Venturi, vicesindaco di Predappio, Sara Samorì, assessore allo Sport.

Volley 2002 Forlì contro Busto Arsizio

Coach Angelo Vercesi ha disposto in campo le sue pedine con Stoltenborg alla regia, Ventura e Aguero in attacco, capitan Koleva opposto, Ceron e Neriotti centrali, Filipova libero. Dal lato opposto del taraflex rosa, Carlo Parisi, da dieci anni sulla panchina di Busto, ha schierato Wolosz al palleggio, Diouf opposto, Degradi e Havelkova in attacco, Lyubushkina e Michel centrali, Leonardi libero.

CRONACA - L’avvio è a favore di Forlì che, con Aguero che mette a terra tre palle e una conclusione di Koleva, si porta sul 6 a 2. Busto non molla e recupera. Anche se i punti in classifica che separano le due formazioni sono oltre venti, le aquilotte non soffrono di complessi di inferiorità. Un errore in battuta di Diouf, un attacco che va a buon fine di Forlì, un ace di Ceron, conducono al tie out sul punteggio di 12 a 8 per le nostre. Si riprende a giocare con Busto che soffre un po’ alla ripartenza. Su muro di Ceron si va 17 a 13. Parisi chiama il secondo discrezionale che giova alle sue che si rifanno sotto, agganciano Forlì ed effettuano il sorpasso: 21 a 23 per loro. L’innesto di Guasti per Koleva e Lancellotti per Stoltenborg dura uno solo scambio. Finale incandescente con Busto che attacca e chiude sul 23 a 25.

Anche nel secondo set si assiste a un susseguirsi di emozioni. Dopo le prime fasi equilibrate, Busto avanza e si porta sul 4 a 7 costringendo Vercesi al primo discrezionale. Ma è solo dopo il time out tecnico, con un pallonetto di Ventura e una diagonale di Koleva, che Forlì si scuote e si riporta a contatto. Con un muro di Koleva e Ceron, il match torna sul 17 pari. Le aquilotte perdono poi due scambi e Vercesi chiama un provvidenziale time out. Si torna a giocare, prima Aguero due volte, poi Ceron portano avanti Forlì di un punto ed è Parisi a chiamare la sospensione. Si lotta palla dopo palla. Ceron scatenata, prima conclude, poi in battuta fa un ace. Con una bomba di Aguero e un’altra di Ventura le aquilotte si portano sul 24 a 22. Emozioni a non finire nel finale: le farfalle fanno tutto da sole, prima mettono palla a terra, poi sbagliano un attacco: 25 a 23. 1 a 1 e due set terminati, a parti inverse, con lo stesso punteggio.

L’equilibrio in campo è impressionante. Questa volta è Busto a prendere l’iniziativa e al tempo tecnico è avanti di tre punti. Sono fasi di gioco concitate per le aquilotte che risentono dell’impegno speso nei due precedenti set. Ma è essenziale non perdere il contatto. Vercesi cambia un po’ le carte in tavola e mette in campo Potokar per Ventura, poi ancora Lancellotti per Stoltenborg e Guasti per Koleva. Guasti e Aguero mettono a terra alcuni palloni importanti. Il set però si avvia verso la conclusione a favore di una Busto che sbaglia meno e chiude con cinque lunghezze di vantaggio.

Il quarto decisivo set prende avvio confermando l’equilibrio tra le due formazioni. Una pipe da manuale di Aguero, poi una diagonale di Potokar e Forlì si porta avanti: 5 a 4. Il muro di Busto respinge il successivo attacco di Aguero, ma un errore in battuta e un attacco fuori delle farfalle riporta avanti Forlì: 7 a 6. Busto piano piano prende in mano il gioco e va al tempo tecnico con un vantaggio di quattro punti. La rincorsa delle aquilotte porta a un altro finale di set da infarto che si chiude con un errore in attacco delle aquilotte sul 23 a 25.
Al termine tanti giovanissimi sono scesi sul taraflex per farsi firmare autografi e per scattare selfies con le giocatrici della Volley 2002 e della Yamamay.

Mancano quattro partite alla fine della Regular Season e ancora non si è spenta la fiamma della speranza di riuscire a realizzare i punti necessari ad agguantare la sospirata zona play-out. “Per noi è fondamentale vincere la prossima gara - ha affermato coach Vercesi -. Con Busto abbiamo giocato un match alla pari con una grande squadra che lotta per lo scudetto. Questa domenica hanno vinto i tifosi che hanno potuto assistere a una gara ad altissimo livello. A loro prometto che se continueranno a seguirci potranno vedere altre gare di questo livello”.

VOLLEY 2002 FORLÌ - UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: 1-3 (23-25, 25-23, 20-25, 23-25)
Arbitri: Marco Zingaro e Francesco Puletti.
Durata set: 30’, 29’, 29’, 30’; tot. 118’.

VOLLEY 2002 FORLÌ: Lancellotti, Stoltenborg 1, Ventura 5, Ceron 14, Potokar 4, Guasti 5, Neriotti 6, Aguero 24, Filipova (L), Koleva 7.
Non entrate: Nazarenko, Ferrara.
All. Angelo Vercesi.
Vice Giovanni Tassani.
Muri 7, battute sbagliate 12, errori ricez. 10, ricez. pos 42%, ricez. perf 24%, errori attacco 13, attacco 40%.

UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Lyubushkina 18, Degradi 9, Rania, Michel 7, Leonardi (L), Perry 9, Diouf 6, Wolosz 5, Havelkova 11, Pisani 5.
Non entrate: Aelbrecht, Camera.
All. Carlo Parisi.
Vice Marco Musso.
Muri 18, battute sbagliate 13, errori ricez. 4, ricez. pos 54%, ricez. perf 28%, errori attacco 7, attacco 34%.

LE DICHIARAZIONI
Al termine del match, Angelo Vercesi ha dichiarato: “Per noi è fondamentale vincere la prossima gara. Con Busto abbiamo giocato un match alla pari con una grande squadra che lotta per lo scudetto. Questa sera hanno vinto i tifosi che hanno potuto assistere a una gara ad altissimo livello. A loro prometto che se continueranno a seguirci potranno vedere altre gare di questo livello”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley, festa al Pala Romiti: le aquilotte lottano, ma escono sconfitte

ForlìToday è in caricamento