Martedì, 16 Luglio 2024
Sport

MotoGp, la Ducati tinge di rosso Misano: Dovi da paura nelle libere del venerdì

In testa alla lista dei tempi c'è Andrea Dovizioso, che ha confermato la leadership fatta segnare nelle FP1

Doppietta Ducati sotto le nuvole. Cielo nuvoloso, ma fortunatamente senza pioggia, nel secondo turno di prove libere del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, tredicesimo round del Motomondiale. In testa alla lista dei tempi c'è Andrea Dovizioso, che ha confermato la leadership fatta segnare nelle FP1. Il forlivese (che ha dovuto fare i conti con una carena bruciata a contatto con lo scarico) ha fermato il cronometro in 1'32"198, precedendo di 160 millesimi il compagno di squadra Jorge Lorenzo, autentico specialista del tracciato rivierasco.

MotoGp a Misano 2018, le FP1 (foto di Marzio Bondi)

La casa di Borgo Panigale riprende così il discorso che si interrotto a Silverstone dopo le qualifiche, ribadendo che al momento la Desmosedici è la moto da battere. Dovizioso e Lorenzo dovranno tuttavia fare i conti col fattore M, quello di Marc Marquez. Lo spagnolo ha iniziato il weekend romagnolo col quinto crono a 339 millesimi, preceduto dalla Honda del team di Lucio Cecchinello di Cal Crutchlow e dalla prima delle Yamaha ufficiali, quella di Maverick Vinales.

Ottavo rilievo cronometrico per Valentino Rossi (Yamaha), alle spalle di Danilo Petrucci (Ducati Octo Pramac) e Alex Rins (Suzuki). Chiudono la top ten un consistente Franco Morbidelli (Honda Marc Vds) e Johann Zarco (Yamaha Tech 3). Undicesimo crono per Dani Pedrosa (Repsol Honda) davanti a Michele Pirro (Ducati). Scivolata nel finale senza conseguenze fisiche per Andrea Iannone (Suzuki).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MotoGp, la Ducati tinge di rosso Misano: Dovi da paura nelle libere del venerdì
ForlìToday è in caricamento