menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ecco il “lato B” della nuova FulgorLibertas

Tolti i veli al lato goliardico del nuovo assetto societario della FulgorLibertas: tra i 46 membri della società biancorossa figurano, infatti, i ragazzi dei Associazione sportiva dilettantistica Fluidifikas Basket

Tolti i veli al lato goliardico del nuovo assetto societario della FulgorLibertas: tra i 46 membri della società biancorossa figurano, infatti, i ragazzi dei Associazione sportiva dilettantistica Fluidifikas Basket.  Lo si potrebbe definire il “lato B” della nuova FulgorLibertas, quello che venera “Amici miei” e reputa la birra il miglior integratore salino ma - credeteci - sarebbe una semplificazione: i Fluidifikas, oltre a essere un gruppo di ragazzi conosciuti in città per la loro sana voglia di divertirsi, sono una compagine che milita nel campionato provinciale di basket di Prima Divisione e che offre il proprio contributo ad attività di beneficenza.

Un ingresso – l'operazione che ha portato i FluidiFikas a detenere l'1% della FL è costata 3.000 euro – che rende la nuova FulgorLibertas specchio fedele di Forlì: non solo professionisti, imprenditori ma anche tifosi e appassionati da gradinata più che da parterre. “Abbiamo risposto con entusiasmo e felicità all'appello lanciato l'anno scorso dalla società – ha spiegato in sede di conferenza stampa, Roberto Capparelli –; con il nostro ingresso sanciamo ufficialmente un legame quasi storico tra noi e la FulgorLibertas. Basti ricordare che anni fa, quando la FulgorLibertas era in A Dilettanti, i ragazzi facevano riscaldamento con le nostre magliette o che ai tornei estivi parecchi biancorossi come Poletti, Villani, Michelon o Frassineti, hanno giocato con noi”.

Parola poi al presidente dei Fluidifikas, Lorenzo Bentivogli: “Il nostro è un minuscolo apporto, raggiunto grazie anche allo sforzo di alcuni amici esterni al team, che speriamo aiuti la crescita di quella che per molti di noi è la squadra per cui tifiamo, per la quale ci sobbarchiamo chilometri in trasferta”. “Il nostro modo – ha aggiunto Francesco Nanni – non è un salire sul carro dei vincitori ma un gesto di passione che speriamo sia seguito da altri gruppi sportivi”.

A sgombrare il campo da ogni polemica legata al ritardo con il quale è stata fatta la presentazione inizialmente prevista due settimane fa poi annullata, è Giovanni Genesi, general manager FulgorLibertas: “Le polemiche? Un semplice fraintendimento dovuto a pure questioni formali. Da parte della società non c'è mai stato nessun ripensamento solo la richiesta di sistemare tutti gli aspetti amministrativi. Questo – ha continuato – è un altro tassello di un progetto diventato realtà nonostante le difficoltà economiche generali e che è un unicum in Italia: nessuno è riuscito a coagulare in una società così tante persone, metterle allo stesso livello. Ora ci attendiamo passione, entusiasmo e anche che si attivi un ricambio generazionale.”.

Presente anche Gianluca Rossi, presidente dell'altra realtà di appassionati presente nel nuovo assetto, il Basket Club Marini: “Da parte nostra nessuna invidia o pregiudiziale, anzi, sono qui per dare il benvenuto ai Fluidifikas. In fondo vogliamo tutti la stessa cosa: il bene della FulgorLibertas”.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento