menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

FulgorLibertas, a un cesto dall'impresa: Casale passa 77-78

Una tripla del play Casper Ware da sette metri e un cesto facile facile sbagliato da Roderick condannano l'FL a piegar la testa davanti a Casale Monferrato; resta aperta la bagarre play-off.

Quando il cuore non basta. Forlì se l'è giocata ad armi pari per 40' contro la corazzata Junior Novipiù Casale – squadra zeppa di “nomi” come gli USA Green e Ware o gli italiani Malaventura e Pierich – ma la sfortuna, il talento altrui e qualche pecca domestica c'han messo lo zampetto. Le Gamberi, infatti, prima ha trovato risorse e grinta per recuperare 9 punti in 2' (da 62-71 del 37' a 75-75 del 39'15”) esaltando il solito encomiabile pubblico del PalaFiera poi però è entrata, anima e corpo, nel tunnel degli orrori e degli errori dell'ultimo minuto: orrori, il cesto di Casper Ware da 7 metri con due uomini a marcarlo braccia al cielo del -1, 77-78; errori, due, quando al gong mancavano 3”, in serie quelli di Terrence Roderick capace di volare verso il ferro con atletismo superbo per poi sbagliare un sottomano tutt'altro che complesso, infine, sul rimbalzo, di Mattia Soloperto. Uno smacco, una piccola ingiustizia (ammesso nello sport esista una sconfitta ingiusta) che mantiene, comunque, Forlì in zona play-off. L'FL ora è sesta a 22 punti con Verona (che gioca venerdì) e Bologna (sconfitta a Scafati), +2 su Capo e Jesi. 

LE PAROLE DI MISTER DELL'AGNELLO: "UNA BEFFA CHE NON SI DIMENTICA"


Primo quarto – Registrati gli scambi a suon di striscioni tra tifoserie dello stesso colore ma di idee opposte (il Basket Club Marini, a parte prendersela con l'informazione via web facilmente identificabile nei colleghi di Forlibasket, sfodera “Giorgio & Co. non mollate... Siamo con voi” mentre di fianco campeggia più in piccolo un ben più acido “Grazioso come Schettino abbandona la nave senza nemmeno l'inchino”) ecco il preventivabile avvio da grande squadra, ovvero tutto cinismo, di Casale: Butkevicius (5) castiga le pecche difensive forlivesi spingendo i piemontesi a +5, 4-9 (2'30”). Tessitori e Roderick son croce e delizia, vanno a sprazzi ma Forlì carbura comunque: 8-11, 4'. Green con due recuperi dalla spazzatura tiene su la Novipiù (8-13 al 5'; minuto d'entrata in campo, tra i fischi dei 2500 presenti, dell'ex Fortitudo Malaventura). TRod spinge il piede sull'acceleratore mentre il PalaFiera comincia a scaldare l'ugola contro la terna arancione (in particolare al 7'15” in occasione del richiamo ufficiale a coach Dell'Agnello). Forlì non molla, è mordace (Musso è esempio di dedizione su Ware nell'ottima scatola costrittiva costruita sugli USA di Casale) e TRod ne beneficia guadagnando, dopo recupero, i liberi del primo sorpasso: 18-17, 8'. Ware, nonostante la verve di Borsato (in campo per l'abulico Spencer), ci mette del suo ovvero 5 punti e il finale è tutto per la Novipiù. Il I periodo 24-27.

Secondo quarto – Soloperto a suon rimbalzi offensivi rimedia all'abisso offensivo che in avvio getta l'FL nello sconforto (3 offensivi semi consecutivi). L'intensità resta quella giusta, quella del primo periodo e Borsato in sottomano controfirma il buon momento: 28-27 (12'30”). Neppure l'uscita di Natali per distorsione alla caviglia sinistra spegne l'FL. Seguono, infatti, scambi vibranti e alla boa, ancora “Batman” Borsato, rimpingua:  30-27. Casale è di pasta indigesta e il boccone non va giù. Anzi, Martinoni, ispirato da Ware, pasteggia a indecisioni di Tex Tessitori: 4 punti e via, la Novipiù è ancora avanti, 30-31 (16'). Non c'è ordine per Le Gamberi ma solo fame e difesa discreta sulle bocche d fuoco ospiti. E tanto basta. Mentre Malaventura litiga col cesto (0 punti in quasi 15' in campo) Spencer scocca due bombe che fanno esplodere il PalaFiera e regalano il +4 del 20', 38-34. I forlivesi vanno negli spogliatoi tra gli applausi.

Terzo quarto – A principiare il discorso alla ripresa c'è anche Natali, una buona notizia così come il cesto, pronti via, in penetrazione di TRod (40-34). Due canestri facili sbagliati da Spencer e Soloperto spezzano un po' il ritmo. Green-Ware sono così agevolato nel guidare il recupero che, pur a singhiozzo, vede la Novipiù al 23' a -2, 40-38 e dopo un altro minuto a +1, 43-44 (2/2 ai liberi di Martinoni). Forlì stenta ad affrontare il mastice piemontese, e parecchio. Dell'Agnello prova a correre ai ripari chiamando time-out. A far entrare in circolo i dettami del coach sono Natali e Roderick, quest'ultimo finalmente on fire (49-46, 26'). Malaventura trova il guizzo per pareggiare ma il quarto, anche perché né Green né Ware sono in gran serata chiusi com sono dalla difesa, è dei romagnoli (Musso in particolare) che lo vincono per 55-51.

Quarto quarto – Primi scambi vanificano subito gli sforzi fatti dai biancorossi: Ware s'incunea in area ripetutamente e dopoi 1'30” è parità, 55-55. Casale ha altra faccia, più dura, la difesa getta sabbia e le bocche perimetrali fanno paura. Green e Pierich, soprattutto con l'ex che frusta la zona 2-3 con la bomba del -5, 57-62 (35'). Forlì reagisce di cuore coi vettori tricolori Soloperto e Borsato (3): 62-62 (36'). Il trend si spezza pericolosamente sotto le bordate di un tecnico fischiato frettolosamente all panchina di Forlì e un antisportivo di Soloperto su Green; doppia rasoiata che Casale tesaurizza alla meglio: break di 0-9 in 1'30” e 62-71 pro Junior. Sembrerebbe finita invece Roderick e Borsato (3) ribaltano la frittata: 69-73. Con Spencer spedito in panca da un furente Dell'Agnello dopo un fallo inutile su Pierich, ancora da TRod passano le sorti romagnole ma soprattutto dalla gran difesa su Ware che incespicando consegna a Borsato la sfera per l'assist a Musso del -2, 73-75 (1'07”). Il PalaFiera è una pentola. Sotto pressione Casale cicca e Natali impatta: 75-75 a 45” dalla sirena. Roderick guadagna due liberi che insacca: è +2, 77-75 a 9”. Griccioli chiede tempo. Un minuto dal quale Casale esce col mandato di dare palla a Ware che, dopo aver rischiato un'altra persa, da 7 metri, marcatissimo si alza e mette la freccia: 77-78. Mancano 3”. C'è modo per un'altra azione. Rimessa a metà campo per Roderick che con due balzi arriva al ferro sul quale stampa la palla del successo. Il rimbalzo finisce a Soloperto che, sulla sirena, emula il compagno.

Le Gamberi Foods FulgorLibertas Forlì 86
Novipiù Casale Monferrato
(24-27; 38-34; 55-51)
ARBITRI – Ursi, Paglialunga, Pecorella

LE GAMBERI FOODS FORLÌ – Musso 8, Borsato 12, Natali 8, Simeoli 2, Godoli ne, Roderick 21, Tessitori 8, Spencer 11, Soloperto 7, Basile. All. S. Dell'Agnello
NOVIPIU' CASALE MONFERRATO – Malaventura 3, Green 19, Antonelli, Butkevicius 7, Pierich 14, Giovara ne, Monaldi 2, Martinoni 8, Ferrero 4, Ware 21. All. Griccioli.

NOTE – Forlì: 2p 26/54 (48%), 3p 5/19 (26%), liberi 10/13 (77%), rimbalzi 42 (off. 16); Casale: 2p 19/52 (37% ), 3p 8/13 (62%), liberi 16/20 (80%), rimbalzi 36 (off. 12). Spettatori: 2.300.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento