rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Sport

FulgorLibertas, hip hip Henderson! Verona battuta in amichevole 80-75

Esordio da pollice su per Forlì che piega una sicura protagonista della prossima Gold, Verona. Davanti ad almeno 500 persone, in attesa che il mercato "regali" Antonutti e altri due pezzi da quintetto, il folletto USA Marshall Henderson ne infila 27.

Bagno di folla e primi sorrisi per la Fulgor Libertas versione 2014-2015. L'amichevole d'esordio al PalaFiera della banda Finelli contro la ben guarnita Scaligera Verona (rivincita del match della scorsa settimana al PalaOlimpia conclusosi 80-65 per i veneti), oltre alla presenza di almeno 500 persone, lascia nel taccuino del cronista ottime sensazioni sulla crescita della squadra, lontanissima da una sufficiente quadra difensiva ma già ben disposta e soprattutto volenterosa. A parte Matteo Frassineti in borghese per problemi fisici, a raccogliere applausi un po' tutti i forlivesi, in primis la fumantina guardia USA, Marshall Henderson: con i suoi 27 punti, frutto di una gragnola di triple, si è guadagnato il titolo di MVP e un posto nei cuori romagnoli. Che questo basti al prodotto dei Rebels di Ole Miss per strappare una conferma in maglia FL ce ne corre; anche perché nel radar del diesse Frattin c'è oggi più che mai una guardia solida, esperta dei climi europei ma non meno prolifica qual è l'ex Randy Culpepper.

Fulgor vs Verona, l'amichevole (foto di Alessandra Salieri)

La partita. Palla a due e “Bum-bum” Henderson delizia il pubblico facendo frusciare la retina dalla distanza massima: 12-7, 3'. Dai piccoli arriva linfa per le fasi offensive con Henderson sempre sugli scudi e Giuri per i veneti a metter il tappo sul primo quarto 22-25 con 5 punti consecutivi. Verona gioca di solidità con la carta Ndoja ma il pallino torna in mano locale: sempre su di giri, Henderson crivella (al 13' ha in carnet già 16 punti sui 34 FL) ma è la sapiente regia di Becirovic che oltre a spiegare basket a De Nicolao (un crack per la Gold) pilota aggancio e sorpasso: 34-30. La maggior forza scaligera in area (il terzetto Boscagin-Gandini-Monroe ha tonnellaggio senza pari in A2), i graffi dell'ex Trento, Michael Umeh consegnano alla Tezenis per 39 a 42 anche il 2° parziale. Il totem gialloblu Darryl Monroe si regala gli scorci di secondo tempo (39-47, 22') almeno finché Henderson non gli ruba la scena: nell'8-0 che vale il pari al punto 47 (23'28”) c'è molta della capacità balistica (e dell'egoismo, ma finché l'insacchi tutti zitti) della stellina Ncaa. Con Lorenzo Saccaggi, unico reduce della scorsa stagione, e il pivot Bruttini finalmente deciso a togliersi di dosso la timidezza, Forlì prova a scappare fino a un +10 (64-54, 28'10”) che, dato il clima, è divario da semi-certezza-di-vittoria. Ramagli ruota tutti i suoi, Verona però è tutta, e solo, il duo Umeh-Boscagin. Alla messe romagnola si uniscono colpi di Carraretto (due triple e regia occulta), Sani-Boy e, fregiando la miglior nota della serata, l'under riminese Brighi. Il terzo è dei casalinghi 64-58 e tanto basta per allentare la morsa, scivolando tra una schiacciata di Henderson e i primi applausi d'affetto per tutti i protagonisti, verso l'80-75 che regala il primo successo dell'era Boccio.

Fulgor Libertas - Carraretto 9, Andreaus 4, Becirovic 9, Henderson 27, Bruttini 5, Saccaggi 9, Brighi 10, Saletti, Criveto, Frassineti ne, Dip 2. All. A. Finelli.

Tezenis Scaligera Verona - Umeh 24, Reati 4, Monroe 14, Ndoja 8, Gandini, De Nicolao 7, Boscagin 12, Bartolozzi, Mazzantini, Giuri 5. All. Ramagli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FulgorLibertas, hip hip Henderson! Verona battuta in amichevole 80-75

ForlìToday è in caricamento