rotate-mobile
Sport

Le giovanili della Fulgor tornano in campo: risolto il nodo palestre

Ad accordo ratificato da tutte le parti in causa, tutte le squadre del settore giovanile della FulgorLibertas Forlì potranno tornare in campo, utilizzando le palestre solite

Il One Team Basket Forlì ha già iniziato a costruire il proprio futuro. Dopo la presentazione a tutto il settore giovanile, durante la festa di Natale al Villa Romiti lo scorso 13 dicembre, la nuova società nata per volere di Aics Basket Forlì, Junior Basket Cà Ossi e Gaetano Scirea Basket si sta ora impegnando per permettere a tutti i ragazzi facenti parte del settore giovanile della FulgorLibertas Forlì di poter proseguire la propria attività.

Data infatti la situazione che si è venuta a creare, prima squadra estromessa dalla Lega Due Gold e conclamata situazione debitoria anche nei confronti dell’amministrazione comunale, proprio questa ha chiesto alla dirigenza della FulgorLibertas di trovare modo e sistema di garantire il pagamento delle palestre occupate dall’attività giovanile, in sostanza da oggi e fino al termine di questa stagione sportiva. Da qui, la dirigenza stessa ha contattato Aics Basket Forlì e Junior Basket Cà Ossi per chiedere a queste due società sportive di potersi prendere in carico le spese attuali e future, e quindi di garantire la prosecuzione dell’attività giovanile della FulgorLibertas, ed in particolare delle sue quattro formazioni, le Under 13, 15, 17 e 19.

Lo spiega con precisione Riccardo Camprini, responsabile operativo settore giovanile FulgorLibertas. “La prima squadra è stata estromessa dal campionato, la società FulgorLibertas è invece in essere come sono in essere le 4 squadre U13, U15, U17 ed U19. Abbiamo però un problema di accesso alle palestre, quindi di garantire l’attività ai ragazzi. Questo aiuto ci arriva dalle società che hanno già in essere una accordo, siglato ad agosto 2014, con la FulgorLibertas, ovvero Aics Basket e Junior Basket Cà Ossi". "In questa fase, in cui quindi le società stanno già collaborando - precisa Camprini - proprio Aics Basket e Junior Basket Cà Ossi si fanno carico, speriamo momentaneamente, degli oneri economici nei confronti del Comune, per la fornitura delle ore di palestra, e di Formula Servizi, per quanto riguarda la pulizia delle palestre. Così facendo ci consentono di proseguire i campionati del nostro settore giovanile”.

In tutto si tratta di circa 70 ragazzi, a cui vanno aggiunte una quindicina di persone facenti parte degli staff, quindi allenatori, dirigenti ed accompagnatori; tutti di Forlì, in una situazione che Camprini definisce “temporanea, sperando che presto la FulgorLibertas possa tornare ad essere autosufficiente”. Le due parti esterne interessate, quindi Comune di Forlì e Formula Servizi, hanno favorevolmente preso atto dell’accordo, verificando la bontà ed accettandolo su tutta la linea. Ad accordo ratificato da tutte le parti in causa, tutte le squadre del settore giovanile della FulgorLibertas Forlì potranno tornare in campo, utilizzando le palestre solite. “Su questo - chiude Camprini - è necessario ringraziare ufficialmente Aics Basket Forlì e Junior Basket Cà Ossi, che stanno dando una mano importantissima, accollandosi oneri finanziari altrimenti non solvibili; sperando che la situazione della FulgorLibertas possa migliorare velocemente”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le giovanili della Fulgor tornano in campo: risolto il nodo palestre

ForlìToday è in caricamento