rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Sport

Fulgor Libertas, la nave affonda? -3 in classifica e ancora niente soldi

Situazione al limite del tracollo in casa biancorossa: il Giudice federale punisce la società “spuntando” di 3 punti la classifica, Abbott fa le valigie e – come al solito – manca liquidità.

Ancora niente soldi. Alla fine, dopo mille parole e frasi, il succo della questione, il bandolo di una matassa fatta di rimandi eterni, cattive sensazioni e situazioni al limite del parossismo, eccolo qui: la Fulgor Libertas del patron Boccio è ancora in balia di se stessa, priva di quella liquidità necessaria per saldare il dovuto ai giocatori, assicurar loro un solido tetto sotto cui alloggiare, pagare utenze e tasse federali. Sbandierata da giorni la certezza “i titoli sono arrivati; li abbiamo depositati e ci apprestiamo a convertirli”, oggi, venerdì 5 dicembre, mettendo gli occhiali del “soldo”, nulla è cambiato. Semplicemente perché la conversione dei suddetti titoli, il tesoretto di Boccio, è operazione affatto scontata, tanto meno immediata. Difficile pensare si tratti di Bund decennali tedeschi, insomma. E sperare che il miracolo sia dietro l'angolo diventa sempre più questione di fede, degna di santi e beati. Domenica contro Brescia – “squadretta” seconda in classifica dietro la schiacciasassi Verona – saranno in campo i soliti sei italiani e un pugno di under. Il campo potrà pure rendere un verdetto stupefacente ma la grinta buttata contro Casalpusterlengo e a Ferentino è merce rara, frutto di un gruppo eccezionale che potrebbe alla lunga subire le ripetute promesse disattese e il mattone caduto sul cranio stamane: la penalizzazione di 3 punti in classifica causa tardivo versamento delle tasse FIP. Il Giudice Sportivo Nazionale FIP, infatti, “considerato – recita il dispositivo federale – che il pagamento della seconda rata campionati scadeva il 31/10/2014, preso atto che la società Fulgor Libertas Basket Forlì ha provveduto al versamento del suddetto pagamento in data 14/11/2014, dispone l’applicazione per la società Fulgor Libertas Basket Forlì della sanzione di penalizzazione di 3 punti in classifica da scontarsi nel campionato Serie A2 Gold in corso.” Forlì farà ricorso forte di una ricevuta bancaria che attesta la transazione nei termini ma il regolamento FIP è chiaro e, de facto, si para dietro la fattispecie “non fa fede il timbro postale”. Cose turche. Tanto ottomane che Ty Abbott – per inciso: signor giocatore (intelligente, atletico e dalla mano raffinata) ottimo impatto in Gold tanto da farci scrivere per lui di una sicura carriera da top player nel Vecchio Continente – ha deciso già mercoledì di far armi e bagagli e accasarsi all'Eskisehir, team fanalino dell'A1 turca. Una decisione che potrebbe esser presa anche dagli altri giocatori FL, Becirovic e Zizic in primis ma anche capitan Frassineti. Nel marasma, oggi, coach Finelli da gran professionista qual è, ha tentato di riportare l'attenzione al basket giocato: “Vorrei parlare esclusivamente di basket: mi piacerebbe che per sostenere il gruppo di italiani domenica ci fosse tanta gente al palazzetto e vorrei partire dalle immagini della gara con Casalpusterlengo, dalle emozioni vissute quella domenica, dalle emozioni del post partita condivise con quegli appassionati di Forlì presenti. Da allora per noi non è cambiato niente, è la terza settimana che i ragazzi si allenano con sei giocatori più un paio di Juniores come Saletti e Criveto. Siamo pronti come fatto nelle ultime due occasioni a dare tutto quello che abbiamo con passione dignità e rispetto per tutti i tifosi nella speranza che tutto si ricomponga per poter procedere nella giusta maniera. Giochiamo contro una squadra tosta come Brescia, in questo momento la seconda forza del campionato dopo Verona e insieme a Torino. Giocano con grande fiducia nei propri mezzi e scioltezza in attacco e oltre a due ottimi americani può vantare un asse play pivot italiano solidissimo per questa lega: Fernandez e Cittadini. C’è preoccupazione perché le notizie di penalizzazione e partenza di Abbott non sono certo positive. Abbott? Abbiamo conosciuto una splendida persona, al di là delle capacità tecniche che ha mostrato, è stato uno dei cestisti americani più seri che abbia mai allenato e mi auguro di allenarlo di nuovo in futuro e ho apprezzato le belle parole scritte sui social a testimonianza che il gruppo era speciale e che avrebbe fatto di tutto per rimanere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fulgor Libertas, la nave affonda? -3 in classifica e ancora niente soldi

ForlìToday è in caricamento