menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Basket, riscossa Fulgor: battuta Imola 80-72

Forlì batte l'Andrea Costa, capovolge la differenza canestri e resta in corsa per la salvezza. Prestazione in odor di santità per Shawn Huff che spezza il match con tre triple consecutive.

Torna a risuonare “Romagna Mia” al PalaCredito: la FulgorLibertas ha finalmente ripreso a ballare guancia a guancia con la vittoria. Che sia un caso che questo maledetto incantesimo durato 74 giorni di “patemi, panico e dolore” come dirà nel post gara coach Vucinic, sia sfumato quando Forlì è tornata a macinare gioco, sfoggiando non solo carattere ma qualche geometria dentro-fuori? No, diremmo di no.

Il succo del successo è tutto concentrato nell'ultimo periodo quando Shawn Huff (23 punti, 22 di valutazione), spalleggiato da Nicola Natali (10), ha messo l'aureola insaccando tre triple consecutive per il +10, 66-56 (34') che ha dato il la al rush vincente. Onore a Imola che con il faro Whiting fuori fase per un infortunio al polso ha lottato. Buone cose da Prato (20 punti), Dupree e Kotti non sono bastate a reggere portato dall'urto delle triple forlivesi e per mantenere la differenza canestri (+5). Notizia positiva per Forlì che ora in classifica, stante il ko di Bologna con Sant'Antimo, è a quota -2 (14 punti) dal terzetto Aget Imola, Igea Sant'Antimo, Conad Bologna.

Primo quarto – Si presenta col vestito bello al derby la Fulgor (5-0, 1') con i primi scambi tutti vissuti sulle giocate di un Huff in versione al cubo (attacco, difesa, personalità). Forlì macina gioco più del solito ma Imola ha dalla sua la virtù della pazienza con Masoni e soprattutto Prato a gestire i ritmi col bilancino o attaccando il ferro in uno contro uno. Al ballo del derby, al 5', si presentano anche i lunghi (Poletti bomba per il 12-6, 5') ma è il centro Aget, Kotti, a far più danni finalizzando con 4 punti lo 0-7 che vale il primo sorpasso Aget: 12-13, 7'. Borsato in transizione insacca la tripla che rianima Forlì (18-16, 9'). Negli scampoli finali di periodo Fucà si gioca la carta Whiting (evidente fasciatura al polso sinistro) e Foiera accolto da fischi come piovesse. Risultato: cala l'intensità imolese e Natali ne approfitta, fende la difesa per il 20-16 di fine quarto.

Secondo quarto – E' bruciante l'avvio della MarcoPolo che viaggia il triplo di Imola e tocca il massimo vantaggio: +9, 25-16 (11'). Imola gode del buon occhio arbitrale resta al gancio con Prato abbonato alla lunetta (27-22, 13'). La Fulgor non trova risorse per tenere i ritmi d'inizio e l'intensità cala, specie in difesa. Buon terreno per Whiting che se non guarda il canestro, ispira il gioco dei rossi. Coleman è hombre del partido disinnescato in area: tutti lo cercano ma lui non si fa trovare. Dupree senza Huff a tutelarlo, s'insinua nelle maglie romagnole poggiando 6 punti consecutivi: 31-30, 18'. L'ex Pistons Detroit, graffia ancora (37-33). Gli ultimi 24” durano un'eternità con Imola a spendere falli tattici fino allo scadere. Si va al riposo 37-34.

Terzo quarto – Lo spogliatoio spegne la Fulgor che offre i primi 2' di non-gioco, irretita dalla difesa Aget. Freeman dà segnali di risveglio (39-36) mentre Nardi e Poletti commettono 3 falli che mettono non poca sabbia nelle rotazioni biancorosse. La difesa è quella che più ne risente con Prato a farsi beffe in 1vs1 di Freeman (39-40, 23'30”). Guardia USA che non brilla neppure in attacco in posizione di play, ruolo nel quale perde un paio di sfere lancinanti. Con l'ex Georgetown pare in depressione anche TJ Coleman, isolato in area a far non si bene cosa. Fortuna vuole che sia un mood passeggero perché il pivot statunitense si desta e infiocchetta due schiaccioni che danno spessore a una prova comunque discreta: 48-45, 27'. Dalla lunetta Imola lima (48-48, 28') e Dupree dall'arco perfino allunga ma Casoli – si dirà: mai fu tanto propizio il suo rientro in rosa dopo9 due settimane di stop – di carattere ed esperienza uccella Kotti e con 2+1 sigilla il terzo quarto per 55-53.

Quarto quarto – Le facce son quelle giuste anche nell'ultimo periodo: schiaccione di Nicola Natali (ottimo, davvero, ottimo il ragazzo cresciuto seguendo le orme di Niccolai) e il quarto fallo Kotti son note dolcissime che anticipano un vero e proprio assolo. Autore: Shawn Huff. Il finnico, godendo dei tanto attesi giochi dentro-fuori mette il mirino alla mano e bacia la retina con tre triple consecutive. Al 34' Forlì è a +10, 66-56 e i suoi 4000 fedelissimi sussurrano piano “magari si vince”. Anche Stefano Borsato porta il suo mattoncino (69-59, 35') mentre Imola poco a poco, non trovando più in Prato il faro e con Whiting versione solo ispiratore, si spegne. A metter il chiodo sulla vittoria sono, naturalmente, Huff (cesto più fallo) e Natali (tripla): 75-60, 37'. Messo in bottiglia il dolce nettare del successo ora si gioca per la differenza canestri: tradotto, vincere di 6 punti almeno. Non un dettaglio di poco conto. Come non è un dettaglio che il IV quarto Freeman l'abbia visto in panca fino al 37' quando Vucinic lo ributta sul parquet. Imola grazia ai liberi (2/4 per Kotti e Prato) ma dimostra di volerci provare a non cedere totalmente. Masoni e Kotti puniscono alcuni tatticismi forlivesi non subito comprensibili (77-70, 39'). Poletti e l'imprecisione di Dupree dalla lunetta (79-71 a 40”) mantengono le distanze di sicurezza. Finisce 80-72 mentre scatta Romagna Mia: erano due mesi che non risuonava.

PARZIALI – 20-16, 37-34, 55-53

ARBITRI – Ursi, Perretti, Bertelli

MARCOPOLOSHOP.IT – Nardi 3, Poletti 9, Coleman 8, Borsato 8, Freeman 13, Huff 23, Natali 10, Bianchi ne, Basile ne. All. Nenad Vucinic

AGET IMOLA – Riga ne, Cournooh 6, Turel ne, Masoni 7, Kotti 14, Prato 20, Bruttini 5, Whiting 3, Foiera, Dupree 17. All. Federico Fucà.

NOTE – Forlì: tiri 2p 22/40 (55%), 3p 9/24 (38%), liberi 9/13 (69%), rimbalzi 36 (11 off); Imola: tiri 2p 19/41 (46%), 3p 4/13 (31%), liberi 22/36 (61%), rimbalzi 36 (11 off). Spettatori 4.000 (300 da Imola)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento