menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nenad Vucinic

Nenad Vucinic

Fulgor, Vucinic: “Per vincere a Reggio ci voleva un match perfetto”

Poche luci e parecchie ombre per il coach biancorosso nell'analisi di Reggio-Forlì: difesa da rivedere, mancanza di cinismo nei momenti chiave e Wanamaker da inserire nel gruppo, queste le cause dello stop in casa della capolista. Intanto si avvicina il rientro di Campani.

Dopo Pistoia matare un'altra big sarebbe stato fantastico. Così non è stato e Forlì se ne torna a casa ancora battuta e con parecchi punti scoperti da sistemare. “Reggio – commenta a caldo Nenad Vucinic – è davvero la miglior squadra della categoria, indubbiamente la prima predicata per la promozione. Era evidente che per vincere qui dovevamo fare una partita perfetta, cosa che non ci è riuscita; dovevamo anzitutto sfruttare meglio alcune situazioni tra terzo e ultimo quarto, invece ci siamo fatti schiacciare dalla loro forza, subendo troppo in difesa e forzando azioni in attacco. Quei tiri concessi ci hanno impedito di rientrare”. Sulla difesa non proprio ferrea, il tecnico è chiaro: “Davanti a 97 punti subiti trovare un solo problema è impossibile, certo è che i loro giochi interni ci hanno punito più del dovuto”.

Brava Reggio, ma pure Forlì può al suo mulino portare scusanti pesanti: “Ci manca un giocatore, un pivot, è palese. Abbiamo provato Joe Trapani a lungo stasera in quel ruolo ma non è il suo né lui l'ha mai fatto”. Neppure il neo play, Brad Wanamaker, è parso in spolvero: “Ha fatto appena due allenamenti con noi e prendere le redini di una squdra è sempre operazione lunga. Siamo convinti lui possa esser un ottimo acquisto, è un bravo ragazzo eun buon giocatore”. Battuta finale per Stefano Borsato, out per tutto l'ultimo quarto: “Ha avuto un riacuttizzarsi di un'infiammazione al tendine d'achille destro; è due partite che gioca col dolore. Il suo carattere in un certo senso non aiuta a guarire visto che abbiamo tentato di tenerlo a riposo ma lui vuol sempre dare tutto alla squadra”.

Mentre sul fronte mercato per l'acquisto di un "centro" ancora tutto tace, nel parterre del PalaBigi si è visto Luca Campani, centro reggiano messo ko da un grave incidente stradale due mesi fa. Il ragazzo – che potrebbe esser oggetto di un prestito a un team di A Dilettanti – ha gran voglia di tornare a giocare e  farà ritorno in palestra tra due settimane.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento