menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nenad Vucinic

Nenad Vucinic

Fulgor, Vucinic sconsolato: “Va tutto storto, non è il nostro anno”

Poche parole per il tecnico serbo a fine del match con Brindisi, "costretto" a commentare un'altra impresa fallita sul più bello.

“Un altro finale spiacevole qui a Brindisi dopo quello con Ostuni; si tratta di un'altra sconfitta pesante. Sembra proprio che questo non sia il nostro anno”. Così “grigio” in due stagioni ormai passate alla guida della FulgorLibertas, forse Nenad Vucinic non lo è mai stato. Chi non lo sarebbe – quale tifoso biancorosso, non lo è? – davanti alla constatazione che questa squadra pur dando il massimo, inciampa sempre sul più bello? “Abbiamo fatto cose buone ma viene cancellato tutto quando perdi. Se devo recriminare, dico che abbiamo sbagliato troppi tiri da liberi contro la zona e in difesa abbiamo patito Renfroe che ha fatto una grandissima partita, facendo canestro anche dalla lunga. Il fallo di Casoli su Callahan nel finale? Faccio fatica a commentarlo, non ho visto bene. Certo che per fare un fischio così a un secondo dalla fine, dev'essere un fallo davvero importante. Per quanto fatto forse meritavamo più noi di vincere; così come all'andata forse meritavano più loro”.

“Una gara difficile che siamo riusciti a portare a casa anche grazie al nostro pubblico. Sono due punti importanti che incameriamo volentieri per il finale – commenta Piero Bucchi, allenatore dell'Enel –. Siamo arrivati alla partita nervosi per i tanti infortuni e difficoltà nel roster ma lungo la gara abbiamo ritrovato serenità”. Sulla corsa a due per la salvezza tra Forlì e Sant'Antimo (contro cui Brindisi ha giocato un'amichevole due settimane fa) i favori del tecnico dei pugliesi vanno all'Igea: “Entrambe sono buone squadre. Sant'Antimo è stata però più brava a trovare un equilibrio pur cambiando tanti giocatori. La vittoria su Barcellona lo dimostra. Forlì ha energia e talento ma forse pecca di esperienza nei cambi del quintetto; l'Igea mi sembra abbia più spessore in questo senso”.

[Si ringrazia Valentino Piolanti]

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento