rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Sport

La FulgorLibertas crolla a un passo dal capolavoro: Jesi vince 61-60

Forlì guida il match per 39' grazie a un monumentale Tyler Cain (18 punti e 14 rimbalzi) ma cola a picco negli ultimi 2': a condannare i biancorossi a un amarissimo stop, la stanchezza, i punti di Goldwire e Santiangeli e soprattutto il lancinante 1/4 dalla lunetta.

Quando si dice sconfitta immeritata. I tanti forlivesi scesi a Jesi tornano a casa con l'amara sensazione di aver subito un quasi-scippo, uno stop che non premia l'ottima partita giocata per la gran parte della gara, l'impegno gettato sul parquet. Forlì, infatti, gioca a testa altissima per 38' godendo di un'ottima difesa e di un Tyler Cain stratosferico. Ma nel finale spreca tutto (in 37" da 56-60 al finale 61-60) patendo un crollo fisico (7 ragazzi in rotazione sono davvero pochi), l'impennata d'orgoglio dell'ex Lee Goldwire e Marco Santiangeli e "impreziosendo" il tutto con un solo libero su 4 nell'ultimo minuto (1/2 di Saccaggi e lo 0/2 pesantissimo di Ferguson sul 59-60 a 12" dal gong). Arriva così la seconda sconfitta in trasferta di un solo punto, all'ultimo secondo. Non il miglior viatico per un team giovanissimo, che dovrebbe nutrirsi d'entusiasmo. Detto di Cain, da segnale il "7" pieno di Basile (6 punti e 9 di valutazione) mentre rivedibile, a parte gli errori finali, il poker Ferguson-Saccaggi-Crow-Eliantonio. A parte il desolante 0 punti dell'ala forte, soprattutto l'arciere è parso lontano dalle scintille mostrate con Trapani.

La partita - Jesi prova subito la scontatissima carta dei muscoli, poggiando gran parte del gioco sui player del pitturato. Rocca non non sempre finalizza, graziando dalla lunetta (1/4). Sergio "punge" dalla lunga e Cain (solidissimo in ogni frangente) regala il primo vantaggio Forlì: 3-5, 4'. Uno stoppone del pivot FL al totem della Gold, Maggioli (5'), è il frutto più bello dell'efficacissima difesa a zona romagnola. Con Goldwire, Jukic e Maggioli in evidente fase down, Jesi non sa a che santi votarsi. Forlì, viceversa, trova soluzioni con Saccaggi e, soprattutto, Tyler Cain: tra un morbido appoggio, un dunk e il pivottone ex Lega Baltica ne piazza 8, umiliando i temutissimi pari marchigiani. Falluca dalla lunga illude gli arancio (8-12) ma Forlì ha il fuoco negli occhi e il primo parziale è tutto suo: 8-17. L'intervallino non spegne Forlì tanto meno accende Jesi, riportata fugacemente in scia romagnola solo "grazie" a un tecnico per proteste fischiato a Saccaggi: 14-17, 12'. Non c'è trippa per i leoncini di casa ché Crow da downtown ridà gas a Forlì (14-20) ma soprattutto Cain continua nel suo show, portando ripetutamente a scuola un sopito Maggioli (al 20', 2 punti con 0/5). Alla fiammata contribuisce il protagonista meno atteso: Nicolò Basile che oltre a marcare benissimo Goldwire (basti dire, nel primo tempo, a segno solo dalla lunetta) incesta 5 punti consecutivi. Coen chiama time-out tra i fischi del pubblico jesino ma Forlì resta salda regina del match, volando, con un fade-away sublime di Crow, addirittura a +17, 16-33 (17'). Il parziale secco è di 2-16 in poco più di 5'. Troppa grazia? Così parrebbe anche perché tre forzature dall'arco mostrano il lato vanesio di Forlì. Jesi raddrizza la mira e piazza, col panchinaro Santiangeli in primis, e il bombardiere Jukic, un controbreak portentoso di 13-0. Urgono idee, qualcosa in più da Ferguson ma nulla, ora è l'FL sulle ginocchia. Comunque sia il +4 del 20' (29-33) è un bottino fin troppo magro per quanto visto.

La ripresa è un susseguirsi furioso di errori e perse, rotto da un tecnico dato a Goldwire che Forlì tesaurizza in parte: 2/2 Jazz, 29-35 (23'). Jesi sfoggia una buona match-up però Cain resta spauracchio (31-39) limitato solo dalla terza penalità. Crow spreca due ghiottissime occasioni (tripla aperta e contropiede) ma l'inerzia è romagnola: 31-42 (25') dopo 3/3 di Ferguson per fallo subito da Jukic. Alla boa di III cominciano i problemi di falli per l'FL: oltre a Cain (3) in panca va anche Sergio (4). L'Aurora stringe e morde. Forlì in difesa sembra reggere mentre fatica ad attaccare, cercando soluzioni dai suoi assi e pescando risposte da Jazz (firma come lui sa, con una tripla d'ignoranza pura, per il nuovo +10, 35-45) ma non da Crow, volitivo quanto spuntato. La Fileni con Jukic ritrova verve (40-45, 28'). Il 3° fallo di Rocca in attacco su Eliantonio e un libero su due di Basile chiudono un brutto III quarto sul 40-48 pro FL. Ri-pronti via e Forlì mostra con Saccaggi dalla lunga e Cain (su assist di un super Basile) di crederci tantissimo: 42-53, 31'30". Borsato grazia da 6,75, Goldwire no e Jesi ritrova tensione per l'ennesimo elastico: -6, 49-55 (34'). Crow in transizione e un regalissimo di Santiangeli fanno respirare Forlì (49-57) in fase "mastino" a rimbalzo offensivo. Cain demolisce Maggioli per la disperazione di Coen che, sul 51-59 37', addirittura lo toglie dal campo. Le redini sono in mani romagnole ma a scippargliele (aiutato da un paio di forzature) di puro mestiere e fisico, è Goldwire: tripla più 2 punti su rimbalzo offensivo portano a -3 Jesi, 56-59. Mancano 2'. Jesi sfrutta lo 0 a livello di falli commessi pestando durissimo. Segue uno scambio di cortesie (Gold e Santiangeli scheggiano dalla lunghissima, Sergio perde palla). A 37" si materializza il primo intoppo: Saccaggi dalla linea libera fa 1/2. Forlì è comunque testa avanti +4, 56-60. Santiangeli, sul ribaltamento, fa frusciare la retina (-1, 59-60). E' la volta di Ferguson dalla lunetta. Il play, incredibilmente, fa 0/2 e sul rimbalzo Saccaggi commette fallo su (ancora?) Santiangeli che firma il sorpasso Aurora: 61-60. Mancano 12". Ferguson prova da solo la via del canestro rimediando una stoppatona. La palla carambola fuori ed è sempre di Forlì. A 4" Forlì rimette a fatica la palla riuscendo a trovare solo un tiro forzato di Saccaggi. Festeggia Jesi, consacrata bestia nera di Forlì.

Aurora Jesi 61
FulgorLibertas 60
(8-17; 29-33; 40-48) FILENI JESI - Maggioli 6, Borsato 2, Fallucca 3, Jukic 11, Rocca 13, Goldwire 13, Esposito ne, Gaspardo 2, Bargnesi, Santiangeli 11. All. Coen
FULGORLIBERTAS FORLI' - Basile 6, Cain 18, Gualtieri ne, Ravaioli ne, Crow 7, Ferguson 12, Saccaggi 12, Battistini ne, Eliantonio, Sergio 5. All. Galli
ARBITRI - Ursi, Cherbaucich, Loscalzo
Spettori: 2.176, 150 circa da Forlì

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La FulgorLibertas crolla a un passo dal capolavoro: Jesi vince 61-60

ForlìToday è in caricamento