menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

FulgorLibertas, Dell'Agnello: “Strategie saltate, ci ha trascinato l'entusiasmo”

Punteggi alti, ritmi folli, percentuali super: Forlì ha surclassato Brescia sul suo terreno. Secondo il coach dei romagnoli, tutto merito dell'entusiasmo e della raggiunta fiducia nelle proprie potenzialità.

“Mentirei se dicessi che era questo il tipo di partita che avevamo costruito, una partita con punteggi così alti a questi ritmi”. Sgombra subito il campo da ogni dubbio tecnico-tattico, coach Sandro Dell'Agnello, nella sua disamina a caldo del bel successo di Forlì su Brescia. “Siamo arrivati qui sapendo benissimo che la Centrale, se lasciata correre, poteva farci a fette; per questo ci eravamo proposti di rallentare i ritmi. Invece... Siamo partiti malino poi, poco a poco, ci siamo liberati dai pesi psicologici, accettando perfino il loro ritmo. Ma è andata bene così: i ragazzi sono entrati in fiducia riuscendo benissimo a bilanciare il gioco esterno con quello interno”.

Punti fondamentali del successo, l'aver retto al doppio tentativo di strappo della Leonessa. “A parte la difesa del III quarto, ridicola e vergognosa - continua Dell'Agnello - i momenti chiave sono stati due, a metà ripresa e in avvio di ultimo quarto quando Brescia ha tentato di scappare ma noi ci siamo fatti trovare pronti. Senza la giusta mentalità avremmo sicuramente sbandato”.

Un plusa, infine, ai singoli: "La vittoria è del gruppo ma vanno elogiati, per quanto fatto, Tessitori, ottimo sia in attacco sia in difesa; Todic per averci aiutato in avvio di ultimo periodo con e sue triple; Spencer, che ha offerto una partita di grande intelligenza partendo piano per poi trovare i sui spazi. Da sottolineare la buona difesa dell'IV quarto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento