menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

FulgorLibertas, nata per correre

Con il primo raduno stragionale comincia l'avventura dei biancorossi, obiettivi: una comoda salvezza e divertire i tifosi. A giorni l'arrivo degli stranieri e l'annuncio del main sponsor.

Il migliore dei mondi possibili si allena al PalaFiera e indossa canotte FulgorLibertas. In senso assoluto una boutade, ma facendo la quadra tra obiettivi di stagione e cataclismi estivi, la Forlì schierata mercoledì 22 agosto, per la prima volta, al centro del parquet dell'impiantone di via Punta di ferro (assenti giustificati i tre soli stranieri, Roderick, Spencer e Todic per questione di visti) rasenta l'ottimo in pagella. “Quando siamo arrivati qui io e Ario – spiega Sandro Dell'Agnello, coach della FulgorLibertas – la dirigenza ci ha chiesto dato precise linee economiche e morali da seguire e un obiettivo chiaro: salvarsi e consolidare la nostra posizione in LegaDue; non dimentichiamo poi quello che ha passato la società quest'estate, cosa ha rischiato. Oggi mi posso dire soddisfatto di quanto costruito: la squadra è competitiva rispetto a quanto vogliamo raggiungere nella stagione e aderisce in pieno a quello che è il mio credo ovvero giocare rapido, puntando su un reparto di piccoli importante”. In effetti, Roderick, Borsato, Musso, il rookie Spencer offrono adeguate garanzie mentre qualche perplessità le innesca il pacchetto lunghi, in primis il settore pivot con il solo Mattia Soloperto a far reparto, oggi presentato ufficialmente: “Prediligo giocatori dinamici e Soloperto lo è – replica il coach ex Brescia –. Con lui ho parlato: sappiamo entrambi che può dare molto ma è capitato in passato che questo non sia successo. E' una sfida che abbiamo accettato entrambi. C'è poi Todic che può essere sia 4 si 5 e non dimentichiamoci quanto possono offrire i 205 cm di Simeoli; sarà un giocatore magari non entusiasmante ma sa fare, e bene, quanto serve alla squadra per vincere”. Pronto ad accettare scommesse, Dell'Agnello, lo è anche su Bo Spencer, rookie in arrivo dai Nebraska Huskers: “E' un rookie, vero, ma fino a ieri faceva il play titolare di una università tra le più importanti degli Stati Uniti. Dietro avrà Basile e soprattutto Borsato, giocatore che conosco e stimo. Dovremo aiutare Bo ad ambientarsi in un altro mondo ma il ragazzo ha esperienza e carattere”. Punto, quest'ultimo, su cui Forlì ha deciso d'investire memore delle serate allegre di alcuni elementi della scorsa rosa: i giocatori saranno controllati, tenuti a rispettare rigide regole di comportamento.

“Abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi che ci eravamo posti e in tempo relativamente breve – chiosa il diesse Ario Costa, artefice della FL '12-'13 –. Siamo riusciti a costruire un squadra dotata di una spiccata duttilità tecnica, con un giusto equilibrio tra giovani ed esperti, conferme e volti nuovi”. Sull'ultimo arrivato, Soloperto: “Marconato e Chiacig? Nomi importanti che abbiamo valutato in quanto liberi ma con i quali non c'è mai stata alcuna trattativa. Soloperto è stato fin da subito il giocatore che volevamo”.

Spazio anche a Massimo “Cedro” Galli, allenatore in seconda di Dell'Agnello e responsabile tecnico del settore giovanile: “La squadra mi piace molto. Quand'ero in Lituania (Galli ha fatto da vice coach nell'Under 19 agli Europei, ndr) mi sono sentito molte volte con Sandro e Ario e mi sono sempre trovato d'accordo con le scelte fatte”. A parte la prima squadra, a Galli spetterà il ruolo di guida dei giovani: “Prima cosa sarà dare un'organizzazione, rendere attraente Forlì. Cercheremo di formare allenatori, quindi preparare ragazzi per il professionismo”.

La FL questa settimana farà allenamenti di atletica al campo sportivo della Cava la mattina per spostarsi al PalaFiera nel pomeriggio. Dalla prossima settimana, giorni nei quali si pensa di avere il roster completo di Spencer, Roderick e Todic, la preparazione sarà svolta unicamente nell'impianto madre.

Mentre la campagna abbonamenti scatterà i primi di settembre entro metà settembre sarà presentato anche lo sponsor principale. Due le voci che circolano: una vorrebbe sulle casacche un marchio di un'azienda nazionale del settore agro-alimentare (e qui difficile non pensare a Conserve Italia con i suoi vari brand, da Valfrutta a Yoga o l'indimenticato Jolly Colombani) o una catena della grande distribuzione come Bennett.

 

Questo il roster della FulgorLibertas ai nastri del campionato di Legadue 2012-2013:

  • Playmaker: Bo Spencer (Nebraska Huskers, Ncaa), Nicolò Basile (confermato)
  • Guardie: Stefano Borsato (confermato), Bernardo Musso (Napoli, DNA)
  • Ali piccole: Terrence Roderick (confermato), Nicola Natali (confermato), Alessandro Tabbi (Palestrina, DNB)
  • Ali forti: Miroslav Todic (Iliasiakos Atene, A1 Grecia), Stefano Simeoli (Siena, DNA)
  • Centri: Mattia Soloperto (Avellino, Serie A)

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento