menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nicola Natali

Nicola Natali

FulgorLibertas, Natali cuore biancorosso: “Voglio restare a Forlì”

Mentre è prossimo l'annuncio di Dell'Agnello come coach e Galli suo vice, Nicola Natali rassicura i tifosi forlivesi sulla volontà di restare in maglia FulgorLibertas.

Non era mistero che Nicola Natali fosse con Shawn Huff – nel frattempo migrato con l'amico e connazionale Kotti in A1, sponda Cremona – uno dei giocatori su cui convergevano unanimi i giudizi positivi dell'intera dirigenza forlivese come uno di quei giocatori su cui puntare per ri-costruire la FL targata '12-'13. Una squadra che giocoforza, dato il borsellino non propriamente zeppo in mano al neo direttore sportivo Ario Costa, dovrà esser battagliera, volitiva, mai doma. Insomma una squadra ritagliata secondo i caratteri dell'ala classe 1988 cresciuta a Montecatini seguendo le orme di Andrea Niccolai. Una delle poche note liete, forse l'unica vera nota lieta della disgraziata stagione conclusasi tre mesi fa con la retrocessione. Per questo, i “rumors” che davano Natali in allontanamento da Forlì, hanno fatto sobbalzare i tifosi romagnoli. Nel suo futuro si prospettava Imola, ma non solo come conferma lo stesso Natali: “E' vero mi hanno chiamato diverse squadre e questo non può che far piacere; è la miglior testimonianza di come lo scorso campionato abbia fatto bene. Ma io voglio rimanere a Forlì. E ci siamo quasi”. Sospirone di sollievo, insomma perché imbastire una squadra con già in rosa i soli Luca Campani e Nicolò Basile sarebbe stato davvero complesso.

Evidente però che al di là della volontà, Natali sul tavolo della contrattazione con la dirigenza forlivese metta anche tutti i numeri di un'ottima stagione, forse la sua miglior da pro: quasi 6 i punti di media realizzati a partita in neanche 20 minuti di gioco, con il 43% dall'arco e il 58% da 2. Numeri che valgono un posto tra i “desiderata” di tante società di LegaDue, con le quali la FL dovrà far i conti possibilmente concludendo con Natali il prima possibile.

Passando al capitolo coach: a ore sarà annunciato Sandro Dell'Agnello che tra giovedì e venerdì pare aver rescisso con la Leonessa Brescia. Alternativa, in caso di improbabili colpi di scena, visto che proprio ieri Stefano Salieri ha siglato un triennale con la rediviva FortiBudrio, resta il solo castellano Demis Cavina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento