menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

FulgorLibertas nell'inferno dell'Angelico

Domenica Forlì sale nel fortino di Biella. Oltre ai soliti acciacchi quasi certa l'assenza di Gualtieri per attacco febbrile. Sorvegliati speciali tra i piemontesi i bombardieri Voskuil e Hollis.

Entusiasmo sì, ma non solo. Il prossimo ostacolo tra Forlì e la soglia salvezza (oggi a quota -2, a 8 punti, dove veleggiano Jesi e Casale Monferrato, rispettivamente terzultima e quartultima forza della Gold) è di quelli alti e spessi: l'Angelico Biella. Squadra giovane ma estremamente talentosa (nella rosa giovani nel giro delle nazionali, reduci dal fantastico oro all'Europeo U20 come Chillo, Laganà, Lombardi), i piemontesi nel “motore” hanno anche due cinghie di trasmissione portentose dall'arco: Alan Voskuil (17 punti e 4 assist a gara) e Damian Hollis (16.2 + 2). L'Angelico trova poi nel suo pubblico (in media 3.000 spettatori, la più alta in LNP Gold) l'arma in più. “Anche se come al solito non saremo al 100% - per il Credito quasi certa l'assenza di Julian Gualtieri per attacco febbrile mentre Saccaggi e Crow hanno avuto problemi ad allenarsi per problemi rispettivamente a un gluteo e al malandato ginocchio, ndr - non abbiamo certo timori” spiega il coach Massimo Galli. “Le vittorie, specie quella con Ferentino, ci hanno dato conferma e più fiducia in noi stessi: se facciamo gruppo non solo possiamo giocarcela con tutti ma vincere. Se sapremo controllare il ritmo partita, evitare le loro transizioni, mostrare la nostra solidità ed energia avremo, anche a Biella, le nostre chance. L'Angelico gioca bene, ha entusiasmo e velocità, Voskuil e Hollis sono grandi tiratori e giocare davanti al loro numeroso pubblico li gasa ma sono convinto motiverà anche i miei ragazzi.”

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento