menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tyler Cain se la vedrà con Ianes e Renzi

Tyler Cain se la vedrà con Ianes e Renzi

FulgorLibertas, per la prima al PalaFiera arriva Trapani

Nel posticipo di lunedì sera (palla a due alle 20:30) Cain & Co. se la vedranno con la quadrata ed esperta Pallacanestro Trapani di coach Lino Lardo.

Dalla delusione alla rabbia. Il tutto nello stretto giro di una settimana. Dopo lo smacco del PalaBarbuto di domenica scorsa dove la FulgorLibertas, contro ogni pronostico, è stata bravissima a cogliere i frutti dell'effetto sorpresa “rischiando” di battere una sicura protagonista della neonata LegaDue Gold come sarà l'Azzurro Basket, l'auspicio per l'esordio casalingo di lunedì sera (ore 20:30) è che i biancorossi metabolizzino lo smacco subito nel finale in tigna e voglia di rifarsi bollando subito con una bella prova l'esordio casalingo con la solida Trapani. "Vogliamo rifarci quanto prima – dice coach Massimo Galli –; il dispiacere per il finale è tanto, dopo un'ottima gara l'inesperienza e qualche ingenuità di troppo che con Napoli tutti pagherebbero caro. Trapani – come un po' tutti oggi – non è un bel cliente. Contano su giocatori di grande esperienza e talento per la categoria vedi i lunghi Andrea Renzi (ala forte ex Verona, più volte azzurro ndr), Patrick Baldassarre e Luca Ianes, oltre a due americani scafati come Kelvin Parker (guardia trentunenne dal 2006 in Europa, tra Germania, Austria e Svizzera, ndr) e Robert Lowery. Sono ambiziosi e motivati, non nascondono che l'obiettivo primario sono i play-off; d'altronde in estate hanno investito tanto prendendo il titolo di Gold. In panchina, poi, hanno un coach tra i più importanti della Lega, Lino Lardo." Lino Lardo che in settimana ha promesso “intensità per 40' perché Forlì ha le carte in regola per sgambettare chiunque.” Per limitare gli amaranto che, ricordiamo nel 1° turno hanno rullato Imola 78-57, pronta la ricetta di Galli: “Ci vuole intensità difensiva; concedere pochi secondi tiri. Ci vorrà tanta pazienza anche in attacco perché i siciliani sono ottimi difensori. L'obbiettivo? Ripetere la prestazione di Napoli, con un risultato finale diverso.”

Per muovere il -2 di classifica, per Forlì sarà essenziale avere Lorenzo Saccaggi al 100%, a livello di Napoli. "C'è rammarico – spiega il play – ma abbiamo lavorato tanto per preparare al meglio il match con Trapani. Purtroppo dominare una gara dove tutti ci davano per sconfitti non ha significato alla fine poter festeggiare ma c'è anche più consapevolezza nei nostri mezzi. Certo che quel -2 in classifica che dà un gran fastidio..." Motivatissimo, Saccaggi, avrà dalla sua la crescente intesa con Jazzmarr Ferguson. "Jazz mi hanno colpito soprattutto per la grinta. Non è facile trovare giocatori stranieri così motivati. Oltre all'attacco però conterà, e molto, dalla difesa: contro Trapani dovremo esser bravi tutti, aiutarci. Dobbiamo assolutamente migliorare in difesa perché significa più palloni recuperati che sono il pane per il nostro gioco fatto di corsa e transizione. Se questo non avviene, sono dolori.” Forlì dovrebbe presentarsi a ranghi completi con Nicholas Crow che non si è allenato per tutta la settimana per una distorsione e anche Julian Gualtieri, guardia del 1995, al suo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento