menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lorenzo Saccaggi in maglia Pistoia

Lorenzo Saccaggi in maglia Pistoia

FulgorLibertas, il regista sarà Lorenzo Saccaggi

Concluso l'accordo con il giovane play che arriva in prestito da Pistoia; piacciono la guardia Gueye e il centrone USA, James Tyler.

Prende sempre più forma il quintetto FulgorLibertas. “Messe le ali” con il riminese in auspicabile rampa di lancio, Nicholas Crow e il lungo tecnico Giacomo Eliantonio, ecco scendere dal tandem Benzoni-Giannelli, direttamente in posizione di play, Lorenzo Saccaggi. Il play di scuola pistoiese, nato a Massa Carrara nel 1992, 187 cm per 85 kg, arriva dalla Giorgio Tesi, neo promossa in A1, con la formula del prestito annuale. “Sulle sue qualità non si discute – dice Stefano Benzoni, dirigente FL – non abbiamo dubbi possa, insieme a Nicolò Basile, tener egregiamente il timone di un team di Gold”. Una fiducia cieca che farà sì che al ragazzo saranno assicurati, a fronte di una decurtazione dello stipendio, tanti minuti (almeno 30'); tempo utile per lanciarsi e far di quest'anno, quello della consacrazione. Saccaggi ha chiuso lo scorso campionato con 4 punti di media in quasi 20' di gioco; cifre salite però a 6.8 e 28' durante la fase “hot” dei play-off.

In attesa dell'ufficializzazione di un'altra firma scontata, quella dell'under da Reggio, Battistini, Forlì pensa intensamente pure al fronte doppio degli USA e a quello di un piccolo italiano da panchina. Nel mazzo, oltre ai nomi di “Micio” Cardinali e Fabio Zanelli, in post “2” il sito Sportando lancia anche quello di Ousmane Gueye, guardia esplosiva, lo scorso anno a San Severo (DNA) dove ha messo a segno quasi 15 punti a gara con 3.8 rimbalzi. Buone cifre che hanno spinto la guardia/ala nata a Thies in Senegal nel 1982 a tentare di tornare nell'empireo della LegaDue. Prima del team foggiano Gueye ha giocato nella Givova Scafati (4.3 punti in 10.6 minuti di media) e l’anno prima alla Tezenis Verona (6 punti in 15’).

Per gli USA, il più in alto mare – anche se l'identikit è chiaro come l'acqua di fonte: giocatore esperto, con passato in Europa e una valanga di punti nelle mani – pare il post di guardia. Sotto il pero romagnolo, dai si dice, sembra piaccia il centro James Tyler. Pivottone 25enne, 218 cm per 145 kg, Tyler potrebbe assicurare a copiose dosi quanto urge a coach Galli: atleticità, intimidazione e qualche punto. Tyler è reduce da una stagione con i bulgari del Chermonerets Burgas dove si è distinto come 2° marcatore della NBL (18.9 i punti di media con il 69.2% nell'area), 1° rimbalzista (13.7 per partita) e 1° stoppatore della serie (3 inchiodate a gara), guadagnandosi il titolo di mvp della stagione '12-'13. Tra i visionati anche il serbo Mladen Pantic (209 cm, classe 1982) centro non particolarmente atletico ma più duttile di Tyler.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento