menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

FulgorLibertas, questione di compattezza

A Verona (domenica ore 18:35) missione improba per i biancorossi: Callahan, Carraretto, Smith e Taylor e Da Ros rappresentano uno tra i quintetti più forti della Gold

Quest'anno di missions impossible è costellato il cammino della Credito di Romagna ma, a dir il vero, ce ne sono alcune più impossibili di altre. Dopo la rullata con Barcellona, andare a far visita alla Tezenis Verona non rappresenta propriamente un incremento nelle chance vittoria, anzi. I Veneti, da sempre bestia nera dei romagnoli (da quando in LegaDue, il ventello a Palaolimpia è quasi sicuro) sono tra le tre/quattro squadre favorite per la finale promozione. Callahan, Da Ros, l'ex tricolore Marco Carraretto, il due USA Smith-Taylor, son roba finissima. “La Scaligera è squadra con meno punti (4 su 12 disponibili) di quanti il gioco espresso ne meritasse – spiega coach Massimo Galli. Sono forti, ambiziosi. Noi sappiamo altresì che ogni domenica ci attende una battaglia ma se le affronteremo ognuna come la prima, compatti, entusiasti potremo toglierci molte soddisfazioni.” Gettare il cuore oltre l'ostacolo non è fcile. Soprattutto perché le quattro sconfitte consecutive, la legnata presa dalla Sigma, cominciano a pesare sul morale della truppa Credito. “Nel secondo tempo contro Barcellona, si è visto forse il peggior nostro basket; siamo parsi in balia degli avversari, per stanchezza sia morale sia fisica. Un blackout del genere spero non accada anche a Verona. Veniamo da una settimana chiaroscuro: un avvio spento poi un crescendo.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento