menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

FulgorLibertas, tutto pronto per l'esordio contro Pistoia

Ambiente carico a mille e squadra (quasi) al completo: Forlì aspetta la prima palla a due casalinga della stagione. Dalla Toscana attesi un centinaio di supporter.

Finalmente pallacanestro, finalmente campionato. Per una città come Forlì che il basket lo vive in maniera a dir poco umorale, l'esordio casalingo di domenica (ore 18:15) contro la Giorgio Tesi Group suona quasi come una liberazione. Dopo l'antipasto di Coppa Italia con Jesi, arrivano le portate vere, quelle che riempiono lo stomaco. Un esordio sapido e pepato, a ben vedere. Primo perché a “legare” Forlì e Pistoia c'è un'antica rivalità tra tifoserie , poi perché gli uomini di coach Moretti formano una tra quelle cinque-sei compagini più forti della L2.

“Respiriamo l'entusiasmo che ci circonda – dice coach Sandro Dell'Agnello – ed è bellissimo. Ricordo ancora i 4000 presenti l'anno scorso contro la mia Brescia: Forlì era ultima eppure il pubblico non ha mai smesso di sostener la squadra. Un'emozione anche per noi avversari. Spero che domenica ci sia grande calore e so che il pubblico ci darà una mano ma io sono abituato prima a dare che a chiedere: Pistoia oggi è più forte di noi, più avanti di noi nella preparazione però vogliamo fare una grandissima partita, meritarci l'affetto dei tifosi”.

Credibilità che Le Gamberi si è in parte già guadagnata partendo a razzo a Veroli. “E' una vittoria che dà morale e fiducia in quello che possiamo fare ma non dobbiamo esaltarci, ancora non abbiamo fatto davvero nulla. Non ho visto torte in spogliatoio o caroselli: i ragazzi hanno capito perfettamente che dobbiamo restare concentrati, star lì con la testa”. Anche perché Pistoia (seguita in Romagna da un paio di pullman e qualche vettura singola) è team più quadrato dei ciociari, pronto a sfruttare ogni ingenuità avversaria. “La Tesi ha un gruppo esperto, ben rodato, soprattutto giocatori capaci di rimediare subito agli errori commessi in partita. In estate è stata costruita con intelligenza, senza inseguire per forza l'innesto di passaportati o comunitari (Pistoia ha tesserato solo due extra-cee, ndr) ma puntando alla conferma del nucleo forte e sui giovani. Tatticismi di Moretti? Abbiamo studiato il loro gioco come loro il nostro. Il pressing è un'arma che ama usare, specie dopo i tiri liberi, per metter confusione; alterna parecchio difese a zona. Alla fine però penso che più che la tattica in sé, a contare siano questioni mentali: con la giusta concentrazione non esistono tattiche inaffrontabili. In questo senso sono fiducioso: girata pagina dopo Veroli, vedo nei miei ragazzi una gran voglia di far bella figura. Fatichiamo ancora parecchio – continua Sandrokan – in fluidità di gioco causa i ritardi di preparazione ma vedo miglioramenti giorno dopo giorno. Abbiamo giocatori che tendono a essere accentratori ma quello che può esser un problema se inseriti in un sistema diventa una grande risorsa”.

Recuperato Soloperto (il taglio al sopracciglio è in via di guarigione) con Roderick a posto e Todic arruolabile seppur dolorante per una lieve distorsione alla caviglia, Forlì, avrà il roster al completo. Unico assente Musso che sconterà la sua seconda e ultima giornata di squalifica. Gli ingrediente per proseguire la tradizione che vuole la FulgorLibertas, da due anni in qua, sempre vincente in casa contro la Tesi, ci sono tutti.

 

Altre partite della 2a giornata (14/10 ore 18:15):

Brescia – Trieste 84-67 (12/10)
Bologna – Capo d'Orlando
Imola – Veroli
Verona – Jesi (13/10 ore 21:00)
Barcellona – Napoli
Scafati – Trento
Ferentino – Casal Monferrato

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento