menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gaetano Scirea, capitan Solfrizzi sotto i ferri dopo l'infortunio: intervento riuscito

Grazie all’abnegazione dell’equipe di Ortopedia e Traumatologia guidata dal Direttore dell’unità dottor Robert Casadei, l’atleta bianconero ha già l’arto immobilizzato

E' perfettamente riuscito l'intervento chiurgico al quale si è sottoposto Enrico Solfrizzi, il capitano del Gaetano Scirea infortunatosi venerdì scorso nel corso del match contro il Guelfo Basket. Al 18’ di gioco, in una normalissima partenza incrociata in palleggio, il capitano Solfrizzi si è accasciato al suolo: rottura parziale del tendine d'Achille destro. Grazie all’abnegazione dell’equipe di Ortopedia e Traumatologia guidata dal Direttore dell’unità dottor Robert Casadei, l’atleta bianconero ha già l’arto immobilizzato da un tutore e per un paio di mesi procederà con stampelle e senza carico.

Quindi inizierà il cauto recupero funzionale fisioterapico, i tempi stimati di recupero sono confermati dai 4 ai 6 mesi per cui viene rinnovata l’ipotesi di stagione finita. Tutto il Gaetano Scirea si stringe intorno alla propria bandiera (decimo anno sul Colle) confidando di ritrovare la sua grande professionalità’ in palestra al più presto: “Siamo certi tornerai più forte di prima, la tua forza di volontà’ nitido esempio per tutti noi". Solfrizzi è anche responsabile tecnico del settore giovanile nonché preparatore atletico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento