rotate-mobile
Sport

Galli: “Avvio contratto poi tutto secondo i piani. Successo importante, ora sotto con Casale”

I tecnici “raccontano” il loro derby Forlì-Imola: per Vecchi non c'è stata la giusta tensione; Galli loda l'atteggiamento e pensa già a domenica prossima.

Il derby più “segnato” e scontato della storia (vinto da Forlì 86-58) lascia, comunque, l'amaro in bocca a coach Alessandro Vecchi, guida dell'Aget: “A livello emotivo non abbiamo retto i ritmi di Forlì – spiega –; quando loro, dopo esser partiti contratti, hanno alzato i ritmi il livello mentale è stato determinante, la frustrazione ci ha soverchiato e non siamo riusciti a reggere il passo né per ritmo né d'idee. Colpa mia che non sono riuscito a trasmettere la giusta motivazione. Sarebbe stata una partita importante per darci un minimo di soddisfazione in una stagione davvero avara. La pausa? Non può esser la scusa per spiegare una botta così.”

Altra campana, altre note. “E' stato un inizio molto teso – conferma Massimo Galli – me l'aspettavo. Ho chiamato subito tempo e tranquillizzato i ragazzi, spiegando loro che dovevamo ripartire dalla difesa. La reazione c'è stata, intendo anche in prospettiva, al di là della partita: ho visto migliorie dal punto di vista della velocità, abbiamo segnato più contropiedi. In difesa, poi, siamo stati più duri e aggressivi, come volevamo essere.” La salvezza resta una mezza chimera. “Ovvio, non è che un primo passo. Domenica ci aspetta Casale: sarà match di ben altro spessore, loro sono in piena corsa play-off; sarà una partita molto dura ma se avremo la stessa intensità e voglia di passarci la palla di stasera, potremo spuntarla. Dai miei ragazzi mi aspetto una il desiderio di vincere; noi vogliamo combattere, provarci è il minimo.” Sul n.e. di Eliantonio: “Ho preferito giocare con due lunghi come Imola, alla fine era superfluo farlo entrare.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Galli: “Avvio contratto poi tutto secondo i piani. Successo importante, ora sotto con Casale”

ForlìToday è in caricamento