menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio, Paci rifiuta il rinnovo in biancorosso: è divorzio. Il presidente: "Forlì merita rispetto"

"C’è un forte bisogno di iniziare a programmare il futuro e questo è il primo passo che ci proietterà nella stagione 2020/2021", dice Cappelli

Dal 30 giugno si separano le strade di mister Massimo Paci e il Forlì. "Ho preso questa decisione perché la ritengo la strada migliore per il Forlì - annuncia il presidente Gianfranco Cappelli -. C’è un forte bisogno di iniziare a programmare il futuro e questo è il primo passo che ci proietterà nella stagione 2020/2021. Durante la stagione sono stati proposti diversi rinnovi al tecnico, rinnovi carichi di aspettative, fiducia e
mossi dalla innegabile voglia di costruire un futuro importante per il nostro club".

"Tuttavia - prosegue Cappelli - non hanno mai trovato un riscontro positivo da parte dell’interlocutore che mi trovavo davanti. Nella mia decisione non entrano in gioco aspetti economici ma la consapevolezza che il Forlì meriti il rispetto di grande società quale si è sempre dimostrata". Chiosa il presidente: "Per affrontare il futuro serve grande unità di intenti e questa è venuta a mancare, pertanto le nostre strade
si dividono dopo un anno positivo, ma bruscamente interrotto da quello che è accaduto in questi mesi e che inevitabilmente mi ha portato a fare delle riflessioni".

"Ringrazio in prima persona Mister Paci rivolgendogli i più calorosi auguri di buon lavoro - conclude Cappelli -. Volevo nel contempo tranquillizzare i tifosi. La proprietà e la dirigenza hanno già individuato il tecnico per la prossima stagione e lo comunicheremo nei prossimi giorni".

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento