rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Sport Centro Storico / Viale Vittorio Veneto

Il Giro d'Italia arriva a Forlì, ecco il percorso: si passa anche per il centro storico

Si è messa in moto la macchina organizzativa per l'attesissimo momento che vedrà, ancora una volta, Forlì protagonista del Giro d'Italia, questa volta con un doppio appuntamento in occasione della 98esima edizione

Si è messa in moto la macchina organizzativa per l'attesissimo momento che vedrà, ancora una volta, Forlì protagonista del Giro d'Italia, questa volta con un doppio appuntamento in occasione della 98esima edizione: l'arrivo della decima tappa, da Civitanova Marche, il 19 maggio, e la partenza dell'undicesima, il 20 maggio, verso Imola. “Abbiamo cominciato a fine settembre a lavorare per portare a casa questo traguardo – ha spiegato con orgoglio il sindaco Davide Drei -, perchè il Giro d'Italia non è solo una competizione, ma un grande momento di incontro, che darà la possibilità alla nostra città di farsi conoscere non solo in Italia, ma anche al di fuori dei confini nazionali”.

La manifestazione sportiva porta con sé oltre un migliaio di persone, considerando che sono presenti 22 team, per ognuno dei quali almeno 40 persone si spostano. Inoltre il giorno precedete all'arrivo è di riposo, per cui la ricaduta della presenza di staff è ancora maggiore. “Non si tratta solo di una competizione sportiva -. ribadisce il vicedirettore di tappa per Rcs, Raffaele Babini – ma di un evento che ha fatto la storia del nostro paese, legandolo da Sud a Nord, e mostrando al di fuori le nostre bellezze. Attraverso la copertura tv entriamo in 171 paesi, con 380 milioni di persone raggiunte”. “Questo Giro porta, oltre al rosa, i colori di tutta la Romagna – continua l'assessore allo Sport del Comune di Forlì, Sara Samorì -, perchè tocca anche il territorio del comprensorio. Possiamo andare fieri del fatto che Forlì sia una delle 4 città che ospiteranno sia l'arrivo che la partenza di una tappa. Si svolge tutto nel massimo della trasparenza: per le due tappe il costo è di 80 mila euro, più alti 40-50 mila per lavori tecnici, gestione eventi e organizzazione ”.

Seguiteci su Facebook, cliccate su "Mi Piace":

FB-FT-2

EVENTI COLLATERALI E FINANZIAMENTO - Il Comune si sta muovendo in 2 direzioni, come chiarisce la dirigente Cristina Ambrosini . “Anche attraverso un bando pubblico, attiverà una collaborazione esterna per la ricerca di finanziamenti, collaborazioni e sponsorizzazioni finalizzate a sostenere i costi, questo con un avviso pubblico. Stessa modalità per eventi sportivi, educazione e coinvolgimento del mondo scolastico, attività culturali e promozionali legate ai valori dello sport, al Giro e per implementare il rapporto con il territorio”. Inoltre saranno istituiti un Comitato di tappa, presieduto dall’assessore Samorì, composto da personale tecnico e specialistico di vari settori, che si dedicherà agli aspetti tecnici, relazionali e organizzativi, ed un Comitato d'onore, presieduto dal sindaco e composto da autorevoli esponenti del ciclismo forlivese e romagnolo, del mondo sportivo e della rappresentanza del territorio.

I DETTAGLI TECNICI -“Sarà un tragitto molto complesso – ha chiarito il vicecomandante della polizia municipale, Andrea Gualtieri – a livello di gestione, che comprende tutta l'Unione comunale arrivando ai confini con il territorio cesenate per l'arrivo e con quello ravennate per la partenza”.  Il dirigente del servizio Sport del Comune, Alessandro Fossi, è entrato nel merito. L'arrivo della decima tappa, Civitanova Marche – Forlì (195 km, pianeggiante), è previsto per le 17 circa di martedì 19 maggio. Il Giro arriva da Cesena, percorrendo la via Emilia: viale Roma – piazzale della Vittoria- corso Della Repubblica – piazza Saffi - corso Mazzini, viale Vittorio Veneto. Qui fra le vie Monte Cengio e via dei Girolimini, ci sarà l'arrivo con un rettilineo di 450 metri. Davanti al Mercato ortofrutticolo sarà allestito il podio per la premiazione. L'arco ultimo chilometro è in piazza Saffi, di fronte al Palazzo comunale.

LA PARTENZA DEL GIORNO DOPO - La partenza dell'undicesima tappa, Forlì - Imola, (147 chilometri, collinare), è prevista mercoledì 20 maggio, con partenza alle 13 circa. Da piazza Saffi, in corrispondenza di via delle Torri, c’è il punto di avvio del trasferimento alla 'Partenza km 0', posizionato davanti a Villa Saffi, a San Varano, in via Firenze, da cui i ciclisti raggiungeranno Castrocaro, Dovadola fino a Modigliana, per poi entrare nella provincia di Ravenna.

IL QUARTIER TAPPA - Il 'Qartier tappa' che ospiterà direzione, giuria, sala stampa, redazione Gazzetta dello Sport, sala conferenze, sala fotografi, verrà allestito all'Ex G.I.L. Di viale della Libertà. Inoltre è previsto un 'Open village', in piazza Saffi, che che verrà aperto intorno alle 14 del giorno precedente l'arrivo. Sempre in piazza Saffi al mattino, dalle ore 9 circa del giorno della partenza sarà allestito il 'Villaggio di partenza', con stand di sponsorizzazioni aperti al pubblico.

I PRECEDENTI - Un legame decisamente forte quello di Forlì con il Giro d'Italia. Nel 2006 fu teatro di una spettacolare volata, vinta da Robbie McEwen. Quindi la doppietta 2008 e 2009, con le partenze ai piedi di Aurelio Saffi. L'ultima apparizione della carovana risale al 2012, con il rapido passaggio per le vie del centro storico e la festa al forlivese Matteo Montaguti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Giro d'Italia arriva a Forlì, ecco il percorso: si passa anche per il centro storico

ForlìToday è in caricamento