Hockey, Forlì la stagione regolare in penultima posizione

Pareggiando 4-4 contro i Catania Flames, la Libertas Hockey Forlì chiude alla settima e penultima posizione in classifica la stagione regolare del Campionato Nazionale di hockey inline di serie A2

Pareggiando 4-4 contro i Catania Flames, la Libertas Hockey Forlì chiude alla settima e penultima posizione in classifica la stagione regolare del Campionato Nazionale di hockey inline di serie A2, con 2 vittorie, 1 pareggio e 11 sconfitte. Un rullino di marcia davvero deludente, che però i romagnoli hanno subitamente archiviato per concentrarsi al meglio sull’imminente partecipazione alla Poule Retrocessione, ulteriori 6 giornate per scongiurare il declassamento in serie B, inevitabilmente eletto a nuovo obiettivo stagionale del sodalizio forlivese.

Venendo alla partita, nonostante il supporto della tifoseria casalinga erano i siciliani non solo ad aprire le marcature ma anche a raddoppiare il vantaggio a dieci minuti dalla fine della prima frazione di gioco (0-2). A sbloccare i romagnoli ci pensava il capitano Antonio Vestrucci, che con 11 reti su 13 incontri disputati si confermava capocannoniere forlivese della regular season.

Lanciata la rimonta, il testimone veniva raccolto tre minuti più tardi dal “difensore con il vizio del goal” Luciano De Blasio, che pareggiava le sorti dell’incontro (2-2), anche se immediatamente dopo una penalità assegnata alla Libertas Hockey propiziava il goal in superiorità numerica dei Flames, che si riportavano avanti (2-3). Prima dell’intermezzo i forlivesi riagganciavano gli avversari grazie alla rete di Fabio Ricci e sul 3-3 le squadre rientravano negli spogliatoi.

Nella ripresa, così come nella prima frazione di gioco, era il Catania a rompere gli indugi (3-4), poi la partita proseguiva con numerosi ribaltamenti di fronte per la gioia del pubblico astante. La Libertas Hockey concretizzava il pareggio con Luca Galassi, al primo centro stagionale, e nonostante alcune ghiotte occasioni da entrambe le parti, nei nove minuti rimanenti lo scorer rimaneva fisso sul 4-4.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento