Hockey, la Libertas Forlì centra il poker di vittorie

In avvio di match i romagnoli subivano l’entusiasmo dei giovani laziali, che si gettavano subito all’attacco impegnando a più riprese l’estremo difensore forlivese Luca Regno

Poker di vittorie per la Libertas Hockey Forlì, che sconfiggendo 7-3 gli Snipers Rosati Utensili torna da Civitavecchia con la quarta vittoria consecutiva e un secondo posto in classifica in solitaria, a soli tre punti dalla capolista Trieste. In avvio di match i romagnoli subivano l’entusiasmo dei giovani laziali, che si gettavano subito all’attacco impegnando a più riprese l’estremo difensore forlivese Luca Regno, in pista nonostante un leggero infortunio al ginocchio rimediato il giorno prima in allenamento.

Sfruttando la penalità fischiata ai forlivesi, al quarto minuto i padroni di casa si portavano in vantaggio per la gioia del pubblico accorso al PalaMercuri (1-0). Un paio di minuti più tardi era la Libertas Hockey a trovarsi in situazione di superiorità numerica, ma non riusciva a concretizzare il powerplay, anzi appena finita la penalità dei laziali l’arbitro ne assegnava di nuovo una ai forlivesi, che con l’uomo in meno erano bravi a contenere il Civitavecchia.

Il pareggio dei Romagnoli arrivava a circa metà del periodo per mano di Robin Mazzoni servito da Fabio Ricci (1-1). Il match entrava nel vivo e i ragazzi di coach Giorgio Karim intensificavano le loro incursioni davanti alla porta degli Snipers. Il pressing offensivo finiva per dare i suoi frutti e a trenta secondi dall’intermezzo il capitano Antonio Vestrucci ribadiva in rete un disco respinto dal goalie laziale, così sul punteggio di 1-2 le squadre rientravano negli spogliatoi.

Nella ripresa il gioco della Libertas Hockey si faceva più incisivo, ma il Civitavecchia era più concreto e nell’arco di tre minuti prima pareggiava, poi si portava nuovamente in testa (3-2). La reazione dei romagnoli era immediata e a ripristinare gli equilibri ci pensava Andrea Bandini (3-3). Per oltre dieci minuti lo scorer rimaneva invariato, con i forlivesi che passavano indenni anche un’ulteriore situazione di inferiorità numerica. Lo stesso non riusciva agli Snipers quando al quarantunesimo commettevano fallo e con l’uomo in meno venivano puniti da Michele Rossi (3-4).

Il vantaggio permetteva a Forlì di gestire ordinatamente il gioco, mentre Civitavecchia, nel tentativo di cogliere il pareggio, si scomponeva più del dovuto, finendo per subire le ripartenze avversarie. I tre minuti finali venivano scanditi ciascuno da una rete romagnola: la prima era quella della doppietta di Mazzoni, con i suoi 16 anni il più giovane tra gli atleti convocati da coach Karim; poi, soli sette secondi più tardi, era Ricci a battere l’estremo difensore laziale; infine, a filo della sirena, Moreno Guerzoni siglava il definitivo 3-7, che rendeva fin troppo amara la sconfitta ai padroni di casa.

SNIPERS ROSATI UTENSILI - LIBERTAS HOCKEY FORLÌ 3-7 (1-2)

Snipers Rosati Utensili: Loffredo (P 50:00 min.), Fiorentini (P), Valentini, Bizzarri, Tranquilli, Fabrizi, Novelli G., Mercuri D., Mercuri R., Gifuni, Demichelis, Novelli V., Corrao

Libertas Hockey Forlì: Regno (P 49:39 min.), Morri (P 0:21 min.), Bandini, Montanari, De Blasio, Galassi, Guerzoni, Mazzoni, Ricci, Rosetti Lo., Rossi, Vestrucci

Reti: 4:22 Fabrizi, 12:51 Mazzoni (Ricci), 24:23 Vestrucci, 27:21 Novelli G., 30:35 Tranquilli, 31:27 Bandini, 41:54 Rossi, 47:56 Mazzoni, 48:03 Ricci, 49:39 Guerzoni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, sfiorato il colpaccio da oltre 67 milioni: si consola con una bella vincita

  • Elezioni regionali, l'Emilia Romagna elegge il nuovo presidente: la diretta dello spoglio, tutti i dati

  • Rapina con la pistola e strattona la farmacista terrorizzata, arrestato nel giro di due giorni

  • L'auto sfreccia ad alta velocità, scatta l'inseguimento sulla via Emilia: alla guida c'era uno spacciatore

  • Travolge una passante nei pressi del centro commerciale e non si ferma. Trovata grazie alle telecamere di ultima generazione

  • Elezioni, i programmi a confronto in 7 domande uguali per 7 candidati: queste le loro priorità e proposte

Torna su
ForlìToday è in caricamento