Hockey, la Libertas espugna Catania: finisce 1-3

Meglio tardi che mai. La prima vittoria stagionale della Libertas Hockey Forlì arriva infatti all’ultima giornata del girone di andata del Campionato Nazionale di serie A2, in trasferta contro i Catania Flames

Meglio tardi che mai. La prima vittoria stagionale della Libertas Hockey Forlì arriva infatti all’ultima giornata del girone di andata del Campionato Nazionale di serie A2, in trasferta contro i Catania Flames, battuti 1-3. Era il segnale di ripresa che tutto l’ambiente forlivese aspettava per fare il pieno di entusiasmo e godersi la pausa natalizia con maggiore tranquillità.

Scongiurato in extremis il rischio di scendere in Sicilia senza un portiere, i romagnoli schieravano tra i pali Marco Montanari, i cui salvataggi, fin dal primo minuto di gioco, infondevano nei compagni la fiducia indispensabile per impostare una partita votata all’attacco. Le marcature venivano aperte da Giulio Speranza e sul punteggio di 0-1 per i forlivesi, le squadre rientravano negli spogliatoi.

In avvio di ripresa la Libertas Hockey perdeva parte del piglio offensivo che aveva caratterizzato il suo gioco nella prima frazione e subito i catanesi ne approfittavano aumentando la pressione davanti a Montanari fino alla rete del pareggio (1-1). Il vantaggio forlivese veniva ripristinato in situazione di superiorità numerica da Fabio Ricci, il cui tiro al volo da posizione defilata non dava scampo al portiere avversario.

I siciliani non mollavano, continuavano ad impensierire i romagnoli e negli ultimi minuti di gioco tentavano il tutto per tutto togliendo il portiere e schierando un ulteriore uomo di movimento, ma capitan Antonio Vestrucci si impossessava del disco a metà pista e a filo di sirena lo insaccava nella porta vuota per il definitivo 1-3.

La Libertas Hockey Forlì coglie l’occasione per fare gli auguri di Buon Natale e di un Felice 2012 a tutti i tifosi, sponsor e media partner.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento