menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Hockey, Poule Retrocessione: serve un risultato positivo per Forlì

Sabato alle ore 21 presso il Pattinodromo Comunale Coperto “Parco Incontro” di via Ribolle, la Libertas Hockey Forlì incrocerà le stecche con i Catania Flames

Sabato 2alle ore 21 presso il Pattinodromo Comunale Coperto “Parco Incontro” di via Ribolle, la Libertas Hockey Forlì incrocerà le stecche con i Catania Flames nell’incontro che segna il “giro di boa” della Poule Retrocessione del Campionato Nazionale di hockey inline di serie A2, fase che mette in palio per l’ultima classificata tra le quattro partecipanti il declassamento in serie B. La partita verrà ripresa dalle telecamere di StarChannel e trasmessa in diretta streaming su www.starchannel.it.

Con 2 punti i forlivesi occupano attualmente la terza posizione, preceduti dal Catania (3 punti) e dalla capolista Piacenza (4 punti), mentre i trevigiani chiudono la classifica con 1 punto. I giochi sono dunque ancora tutti aperti e un risultato positivo potrebbe rilanciare alla grande la Libertas Hockey, così come una sconfitta potrebbe complicare enormemente il proseguo del suo cammino.

In questi casi l’ottimismo è d’obbligo, soprattutto alla luce dei due pareggi da cui sono reduci i forlivesi, risultati che si configurano più come vittorie “gettate al vento” e comunque rappresentano esiti migliori di quelli mediamente ottenuti in stagione regolare (2 vittorie, 1 pareggio e 11 sconfitte).


Se è vero che i Flames sono l’unica squadra contro cui i forlivesi non hanno incassato una sconfitta nella prima fase del campionato, i siciliani vanno presi con le pinze, perché con 1 vittoria e una sconfitta di misura si propongono come la squadra-rivelazione della Poule Promozione. Per affrontarli coach Domenico Comai potrà disporre della rosa al completo, ad eccezione dell’attaccante Luca Rosetti (infortunato).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento