"Il basket è passione, divertimento ed amicizia": Rush e Ndoja abbracciano i bimbi di Bertinoro e Fratta

La bellezza e la spontaneità con la quale i bambini si interfacciano con i loro idoli e chi seguono tutte le domeniche al palazzetto, rimane sempre qualcosa di emozionante

“Ma come si fa a diventare giocatori di basket?”. La bellezza e la spontaneità con la quale i bambini si interfacciano con i loro idoli e chi seguono tutte le domeniche al palazzetto, rimane sempre qualcosa di emozionante. È stata una mattinata, quella di mercoledì, ricca di sorrisi e di divertimento per i trecento bimbi delle scuole Gino Mattarelli di Fratta Terme e Francesco Rossi di Bertinoro, che hanno giocato e chiacchierato con Klaudio Ndoja ed Erik Rush al Palazzetto dello sport di Bertinoro. "Il basket è passione, divertimento ed amicizia: la squadra è come una famiglia e molti dei miei amici li ho conosciuti proprio giocando", questo il messaggio che hanno voluto dare ai giovanissimi i due giocatori biancorossi che, accompagnati da Ferruccio Tassinari, hanno toccato anche il tema del tifo positivo dentro il Palazzetto.

A coordinare la giornata sono stati Alderigo Silimbani, presidente Gaetano Scirea Bertinoro ed Emiliano ed Enrico Soffrizzi, responsabili del progetto scuole Gaetano Scrirea. Un grande ringraziamento va fatto anche al Comune di Bertinoro e all’assessore allo sport Federico Campori per la disponibilità che ha mostrato, mettendo a disposizione i pulmini per il trasporto dei bimbi dalle scuole alla palestra. Come sempre accade in queste circostanze, la Pallacanestro 2.015 ospiterà i bimbi domenica all’Unieuro Arena per la partita contro Caserta.

Intanto la Pieffe 2.015 ha comunicato che giovedì sarà possibile assistere all’allenamento della prima squadra al Palafiera. L’allenamento comincerà alle 18, con i tifosi che potranno occupare le sedute del “Parterre E” e del “Parterre D” (i posti di fronte alle panchine).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento