menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il derby si tinge di biancorosso: Ravenna lotta, ma Forlì e T-Rod impongono la loro forza

Domenica prossima i biancorossi saranno di scena a Chieti, mentre Ravenna scenderà in campo già mercoledì prossimo nel match casalingo sempre contro la formazione abruzzese

Anche il derby si tinge di biancorosso: l’Unieuro batte Ravenna 83-77, consolidandosi al primo posto del girone rosso e portando a casa la vittoria numero 13. Match combattutissimo, condotto e chiuso soltanto nel finale dai padroni di casa. Grande prova dell’OraSì, in grado di rimettere il risultato in discussione anche quando nell’ultimo periodo pareva all’angolo. Giallorossi che nulla possono però di fronte al superlativo Terrence Roderick (30 punti personali). Ottima prova anche per l’americano di Ravenna Givens, autore di 21 punti. Domenica prossima i biancorossi saranno di scena a Chieti, mentre Ravenna scenderà in campo già mercoledì prossimo nel match casalingo sempre contro la formazione abruzzese.

Le parole dagli spogliatori

Sandro Dell’Agnello si è complimentato con Ravenna, "una delle squadre più toste trovate in campionato". Quindi è entrato nel dettaglio: "Noi magari abbiamo fatto più fatica del solito magari a proteggere l’area, complice anche le situazioni della partita che hanno visto i nostri lunghi fuori per falli. Detto questo, abbiamo segnato 83 punti e, oltre a questo, ho visto tante altre cose buone durante i 40 minuti".

"C’è un po’ di rammarico perché abbiamo giocato una partita solida fino alla fine e potevamo vincere contro un avversario molto forte - afferma coach Massimo Cancellieri -. Abbiamo inserito un nuovo giocatore, più adatto alla nostra tipologia di squadra ed ecco perché secondo me oggi abbiamo cambiato faccia e anche difeso meglio. I miei ragazzi mi sono piaciuti, hanno eseguito bene il piano partita che prevedeva di limitare tutti gli altri, costringendo Roderick a fare un super lavoro. Mi secca aver perso il derby per alcuni episodi ma se iniziamo a prendere un minimo di fiducia, come abbiamo fatto nel terzo e quarto quarto, questa squadra potrà togliersi diverse soddisfazioni".

La partita

Parte forte Ravenna, con un break di 7 punti firmato anche dall’ex Forlì Oxilia, che trova la prima bomba del match. Roderick e Landi anticipano il canestro di Givens, poi prima bomba anche per i biancorossi firmata Aristide Landi. Avvio equilibrato, Roderick e Rodriguez dalla lunetta portano i padroni di casa sul 15-12 dopo 6’38”. Bolpin di rimbalzo trova il canestro e subisce fallo, completando un gioco da 3 per il 18-13. I biancorossi prendono in mano la partita, il vantaggio è di 9 punti dopo i due liberi segnati da Bolpin per fallo di Oxilia. Dopo aver trovato la solidità difensiva, Forlì è riuscita a fare la “voce grossa” e far valere la propria superiorità, complice il calo degli ospiti, troppo imprecisi in attacco negli ultimi minuti del primo quarto, che si chiude 22-13.

Gran partenza dei padroni di casa in avvio di secondo periodo: Rush e Natali (da fuori) costringono Cancellieri a interrompere il gioco, poi Ravenna torna a marcare il tabellino con Chiumenti. Migliorano offensivamente parlando i giallorossi, Dell’Agnello spende il timeout sul 27-18 a 13’53”. Gran assist di Roderick, che permette i primi due punti a Samuel Dilas. Primo centro anche per Rebec, sul +7 nuovo timeout Forlì. T-Rod si porta in doppia cifra dopo un’azione personale, poi prima bomba di Erik Rush che porta a +11 l’Unieuro. Sul 38-27 Cancellieri chiama timeout. Da 3 anche Marco Venuto, dopo un errore in attacco dei biancorossi Ravenna insacca un’altra bomba con Denegri. Landi chiude il primo tempo con due canestri dal colorato: dopo 20’, Forlì conduce 40-33.

L’OraSì ci crede, dopo 2’17” di secondo tempo Dell’Agnello chiama il timeout sul 42-39, prima che Simioni completi il suo gioco da 3 insaccando il libero a disposizione. Importante canestro da 2 punti di Roderick, Rebec fa 1/2 dai 6.75, poi Bruttini trova la marcatura del +5. Simioni completa un nuovo gioco da 3, che vale l’aggancio (46-46). Tripla di Rush, gioco da 3 di T-Rod e l’Unieuro torna a +6. È un match tiratissimo, nessuna delle due formazioni accusa cali di energie: 53-52 dopo il canestro dalla distanza di Rebec. 57-54 dopo tre quarti di gioco, match più che acceso.

Roderick da 2 poi bomba di Giachetti, immediato timeout chiamato da Cancellieri sul -8 per Ravenna. Roderick si inventa un canestro dalla lunghissima distanza, 65-59. T-Rod e Rush in schiacciata regalano la doppia cifra ci vantaggio ai padroni di casa, con 6’45” alla fine Cancellieri ferma il gioco. Infinito T-Rod, che insacca l’ennesima bomba regalando il +11 ai padroni di casa. Natali fa lo stesso, parziale di 13-2 che fissa il 75-61. Dopo quattro punti ravennati, timeout per Dell’Agnello.

Denegri riesce sorprendentemente a trovare la tripla del -4, poi Simioni fissa il 75-73 con 1’46” al termine. Roderick parte e trova il canestro con fallo, andando a completare il gioco da 3 che lo porta a quota 30 punti personali. Campori ferma fallosamente Denegri, che fa 2/2. Venuto commette fallo su Giachetti, l’arbitro fischia fallo tecnico dopo le proteste di Cancellieri e il capitano biancorosso fa 3/3 per l’81-75. Rush regala due liberi a Chiumenti, sull’81-77 con 8” dalla sirena timeout Forlì. Altri due tiri dal colorato insaccati da Giachetti, finisce 83-77 il derby romagnolo. 

Tabellino

Unieuro Forlì – OraSì Ravenna 83-77 (22-13; 40-33; 57-54)

Unieuro Forlì: Rush 12, Giachetti 8, Campori, Natali 8, Bolpin 5, Landi 9, Dilas 2, Bandini NE, Ndour NE, Rodriguez 3, Bruttini 6, Roderick 30. All: Dell’Agnello.

OraSì Ravenna: Rebec 8, Cinciarini NE, Chiumenti 10, Denegri 9, Vavoli, Venuto 6, Maspero, Oxilia 5, Simioni 18, Buscaroli NE, Givens 21, Laghi NE. All: Cancellieri.

Arbitri: Maschio, Maffei, Longobucco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento