menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Forlì saluta la LegaPro: brutta sconfitta a Fano, la retrocessione è ora realtà

Il Forlì è retrocesso nei dilettanti. Dopo una stagione di alti e sopratutto bassi, la truppa di Gadda perde malamente a Fano per 2-0 e dice arrivederci alla LegaPro.

Il Forlì è retrocesso nei dilettanti. Dopo una stagione di alti e sopratutto bassi, la truppa di Gadda perde malamente a Fano per 2-0 e dice arrivederci alla LegaPro. Ai galletti sarebbe servita la vittoria in terra marchigiana per restare nel terza serie del calcio professionistico. Finisce invece con la vittoria e la festa del Fano, che si porta a casa il match con un gol per tempo: al 22’ vantaggio con Ferrani, al 54’ il raddoppio di Filippini. A venti minuti dalla fine anche il rosso a Ponsat che mette una pietra tombale sulla retrocessione del Forlì.

LA CRONACA - Giornata caldissima allo stadio "Mancini" con il ritmo della gara che ne risente in maniera evidente. Galletti in campo con un 3-5-2, Gadda sceglie in avanti Ponsat e Bardelloni con a supporto Alimi Capellupo e Spinosa. Il primo brivido è la squadra di casa a crearla con Fioretti che al minuto 2' approfitta di una indecisione di Capellupo e prova il tiro che finisce alto. Al minuto 6' il Forlì prova a rispondere con Sereni che fugge sulla destra e crossa per Ponsat che manca la conclusione di un nulla. La gara è bloccata e il match stenta a decollare. Ci vuole un errore per animare la partita e al minuto 22' Turrin su un calcio d'angolo sbaglia l'uscita lasciando a Ferrani la possibilità di portare in vantaggio il Fano con un colpo di testa. Timida la risposta biancorossa che con Tentoni sfiora il pari con un tiro in mischia. Al minuto 37' ancora Fano pericoloso con Fioretti che in contropiede si divora il raddoppio. Nella ripresa Gadda butta subito nella mischia Succi e Tonelli per Bardelloni e Sereni ma non riescono nemmeno ad entrare in partita che Filippini in evidente fuorigioco raddoppia per i padroni di casa fra le proteste veementi del pubblico e dei giocatori. Il Forlì è alle corde e al minuto 69' Ponsat perde la testa guadagnando anzitempo le docce con una espulsione diretta per un brutto fallo a metà campo. Il Fano cerca la goleada con Fioretti che al minuto 75' salta Cammaroto e calcia in porta cogliendo in pieno il palo. Il Forlì ha un minimo sussulto d'orgoglio a cinque minuti dal termine con Succi e Capellini ma Menegatti in grande giornata respinge i tentativi biancorossi. Finisce così per il Forlì nel peggiore dei modi con una retrocessione pesante da digerire per la società che ora dovrà lavorare per gettare le basi per un nuovo campionato, questa volta però nei dilettanti.

A fine match il mister Massimo Gadda ha commentato sportivamente la sconfitta: “In novanta minuti può succedere di tutto. Oggi il Fano ha meritato la vittoria, rispetto alla partita di andata è stato superiore sul piano fisico, non ci hanno concesso spazi. Noi non dovevamo prendere goal su calcio piazzato, dovevamo cercare di resistere. Invece il vantaggio li ha galvanizzato in un ambiente a loro favorevole”.

Dopo il vantaggio granata al 22’, per il Forlì si è messa in salita: “Abbiamo perso lucidità e non siamo riusciti a dare qualità al gioco come abbiamo fatto all’andata e di conseguenza creato poco”.

Al termine di questa stagione resta del rammarico: “Il Forlì non deve rammaricarsi per queste due partite. Noi potevamo fare meglio in un altro momento del campionato sotto tutti i punti di vista. Quando giochi partite dei Playout può succedere di tutto. Siamo usciti immeritatamente con un pareggio dalla gara di andata che dovevamo vincere, e oggi abbiamo perso meritatamente perché il Fano è stato superiore”.

“I ragazzi hanno fatto il massimo in un campionato durissimo - continua Gadda - A questi ragazzi non si può rimproverare niente. Siamo qui a commentare una retrocessione, dispiace a tutti e non è semplice da accettare”.

TABELLINO
A.J. FANO: Menegatti, Zigrossi, Ferrani, Torta, Filippini (57’ Borrelli), Lanini, Bellemo, Fioretti (78’ Melandri), Gualdi (81’ Carotti), Germinale, Schiavini.
A disposizione: Andrenacci, Nortey, Cazzola, Cocuzza, Masini, Taino, Capezzani, Gabbianelli, Camilloni.
Allenatore: Agatino Cuttone.
F.C. FORLI’: Turrin, Conson, Capellupo, Tentoni, Spinosa (63’ Capellini), Ponsat, Cammaroto, Sereni (49’ Tonelli), Bardelloni (49’ Succi), Alimi, Carini.
A disposizione: Semprini, Baschirotto, Ferretti, Piccoli, Parigi, Adobati, Di Rocco, Vesi, Martina Rini.
Allenatore Massimo Gadda
Ammonizioni: Zigrossi, Capellupo, Filippini, Menegatti
Espulso: Ponsat.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento