Il Forlì viaggia in "Ferrari": blitz in terra toscana, il ritorno in campo dopo 72 giorni è vincente

Buona la prova dei galletti, che in una giornata caratterizzata dal forte maltempo, si lasciano alle spalle la debacle casalinga del 25 ottobre con la Sammaurese

"Anno nuovo vita nuova" recita un antico proverbio popolare e pare proprio che il Forlì lo abbia preso alla lettera andando a vincere in casa del Ghivizzano, dopo mesi di stop forzato. Buona la prova dei galletti, che in una giornata caratterizzata dal forte maltempo, si lasciano alle spalle la debacle casalinga del 25 ottobre con la Sammaurese e grazie alla doppietta di Ferrari battono per 2 a 0 i toscani. A distanza di 72 giorni dall'ultimo match, mister Angelini opta per un cambio di modulo adottando un più consolidato 4-4-2 con De Gori in porta, linea difensiva composta da Zamagni, Sedioli, Sabato e Croci, in mediana l'esperienza di Buonocunto ad affiancare il giovane Piva con sulle fasce Ballardini e il neo acquisto Gigliotti; in avanti la nuova coppia di esperienza Ferrari e Tortori.

La patenza è buona per il Forlì che dopo pochi minuti ha subito una ghiotta occasione: cross di Ballardini per Ferrari che da buona posizione tira di poco alto sopra la traversa; è il preludio al vantaggio che si materializza al 10° su corner di Zamagni, dove questa volta Ferrari si fa trovare pronto e non sbaglia firmando il momentaneo 1 a 0 dei galletti. La pressione dei biancorossi è buona e sulle ali dell'entusiasmo macinano gioco andando vicini al raddoppio al 25° quando per poco Sedioli di testa non arriva su una punizione velenosa calciata da Gigliotti. Alla mezz'ora invece ecco i padroni di casa del Ghivizzano che si svegliano dal torpore della giornata fredda ed invernale che la fa da padrona e si fanno pericolosi con Felleca che davanti a De Gori lascia partire un tiro potente deviato in calcio d'angolo. Ma è ancora il Forlì a rendersi pericoloso allo scadere della prima frazione prima con Gigliotti che ben servito da Ferrari, calcia troppo centrale poi con Ferrari che di testa impegna l'estremo difensore Pagnini.

La pressione dei galletti però porta i suoi frutti e proprio all'ultimo minuto del primo tempo, Tortori illumina per Ferrari che non sbaglia siglando il 2 a 0 e la sua doppietta personale. Nella ripresa si fanno subito avanti i padroni di casa alla ricerca della rimonta con Felleca ma la sua punizione è facile presa di De Gori mentre invece Angelini al 55° toglie Croci per Gkertsos, per un colpo alla testa e al 65° toglie Ballardini e inserisce dopo mesi travagliati Biasiol che torna così abile e arruolato al servizio della squadra. Nonostante le condizioni climatiche proibitive con pioggia forte e freddo che imperversano sul Comunale di Altopascio il match cala notevolmente di intensità con il Forlì che continua a spingere; nel frattempo fanno il loro ingresso in campo anche Battaglia per Piva e Corigliano per Tortori che però termina la propria gara dopo appena cinque minuti facendosi espellere per una doppia ammonizione. Fortunatamente per i biancorossi ormai non c'è più tempo e dopo 4' minuti di recupero il Forlì può festeggiare il blitz in terra toscana sfatando finalmente il tabù trasferte ed infilando la prima vittoria del nuovo anno: la rincorsa è iniziata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resterà arancione. "Lunedì superiori aperte, ma rischiamo il rosso"

  • Guasto al congelatore dell'ospedale, andate perse 800 dosi del vaccino stoccato a Forlì

  • Vincono online centinaia di migliaia di euro: si dichiarano poveri e percepiscono il reddito di cittadinanza, denunciati

  • Jovanotti e la lunga battaglia della figlia Teresa contro il cancro: "E' stata pazzesca"

  • Meteo, ondata di freddo in arrivo: "Ma non parliamo di gelo. L'inverno continuerà ad essere dinamico"

  • "Io apro", 30 clienti a tavola. Ristoratore forlivese multato: "Un segnale per smuovere la situazione"

Torna su
ForlìToday è in caricamento