Il Forlì vuole a tutti i costi ripartire: ma è piena emergenza in attacco

Appuntamento domenica allo stadio "Morgagni" con un Forlì che vuole a tutti i costi ripartire.

Per la quindicesima giornata di campionato, il Forlì in piena emergenza attaccanti affronterà allo stadio "Morgagni" il San Nicolò Notaresco, squadra abruzzese terza in classifica. Protti in conferenza stampa esamina con lucidità la situazione attuale dei galletti: " Il calendario non ci aiuta in questo momento di difficoltà, affrontiamo una dopo l'altra tutte le formazioni di alta classifica ma non dobbiamo certamente partire sconfitti; il tempo però non aspetta nessuno e dobbiamo cercare di fare punti contro chiunque. Purtroppo per la gara di domenica dovrò rinunciare per infortunio a Graziani e Castellani entrambi con uno stiramento e le soluzioni in avanti sono risicate, l'unico disponibile è Ambrosini".

Mister Protti però guarda avanti e dopo il buon match disputato domenica scorsa a Matelica, cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno: "La gara a Matelica nonostante la sconfitta, ha detto che la squadra c'è e lotta per uscire da questa situazione; i ragazzi hanno iniziato ad interpretare le partite col ritmo che gli chiedo ma ancora non hanno la forza per farlo per novanta minuti, ci stiamo lavorando ma non sarà semplice. In settimana al gruppo si sono uniti giocatori di livello come Stefano Ferrario e Marcello Possenti che potranno sicuramente darci una mano anche se non fanno una gara ufficiale da qualche mese. Domani parlerò con loro e vedremo come impiegarli al meglio durante la partita".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine il mister analizza il San Nicolò Notaresco che domani per la prima volta calcherà il terreno del Morgagni: "Sono una ottima squadra in tutti i reparti, hanno trovato una buona alchimia fra giovani e vecchi e adottano lo stesso nostro modulo di gioco; dovremo fare attenzione specialmente al loro attaccante che è il capocannoniere del girone; i miei ragazzi sanno che con attenzione tattica, intensità e determinazione possiamo raggiungere i nostri obbiettivi ma ci vuole tempo e spero che il pubblico lo capisca". A margine la società annuncia di aver trovato l'accordo con Eric D'Angeli, centrocampista classe 2000 cresciuto nel settore giovanile del Cesena e proveniente dal Savoia che va ad aggiungersi con i due innesti arrivati in settimana citati sopra. Appuntamento quindi domenica allo stadio "Morgagni" con un Forlì che vuole a tutti i costi ripartire.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Covid-19, il bollettino: un'anziana vittima a Forlì e un nuovo caso a Santa Sofia

  • Covid-19, 109esima vittima nel Forlivese: è una donna di 80 anni

  • Corso Mazzini perde un "pezzo", Trevi Sport chiude: "Una scelta sofferta, ma siamo rimasti soli"

Torna su
ForlìToday è in caricamento