menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Pala De Andrè resta un tabù: pranzo pre-natalizio amaro per Forlì, l'OraSì Ravenna vince con pieno merito

Biancorossi che dopo 5 successi consecutivi capitolano al Pala De Andre’ di Ravenna per 86-73, coi padroni di casa che trovano il sesto successo consecutivo e mantengono inviolato il palazzetto di casa

L'OraSì Ravenna vince e domina il derby d'alta classifica contro Forlì e rende amaro il pranzo pre-natalizio ai tifosi della Pallacanestro 2.015. Dopo 42 giorni, torna ad assaporare l’amaro della sconfitta la truppa di Dell’Agnello. Biancorossi che dopo 5 successi consecutivi capitolano al Pala De Andre’ di Ravenna per 86-73, coi padroni di casa che trovano il sesto successo consecutivo e mantengono inviolato il palazzetto di casa. Partita sin dall’inizio in salita per Giachetti e compagni, perennemente in svantaggio, senza la grinta e il dinamismo dei precedenti incontri. Americani dell’Unieuro praticamente invisibili (2 Watson, 9 Rush), contrariamente a quelli dei giallorossi (13 Potts, 20 Thomas, il man of the match). La squadra di coach Massimo Cancellieri ha vinto su tutti i fronti: difesa e attacco (46% al tiro, con 20 su 31 da due, 9 su 32 da tre e 19 su 27 dai liberi).

La partita

L’Unieuro deve fare ancora a meno di Ndoja, e Dell’Agnello parte con Watson JR, Marini, Oxilia, Rush e Benvenuti. La gara fatica a sbloccarsi, Benvenuti ha la chance di marcare per primo ma sbaglia clamorosamente due volte consecutive sotto canestro. Dopo 3’15’’ ecco i primi due punti di Potts, a cui risponde immediatamente Oxilia. A 3’41’’ Sergio trova il canestro e subisce fallo da Oxilia, dal colorato porta i padroni di casa sul 5-2. Ancora Potts, poi Bruttini entra e riporta a -2 i biancorossi alla stessa maniera di Sergio. Dopo una fase embrionale, il Derby entra nel vivo. A 6’6’’ Chiumenti fallisce due liberi su due, poi Thomas trova sull’azione seguente l’11-7. Bruttini trova ancora la combo canestro+fallo subito, questa volta fallendo però il tentativo libero. 11-9. A 8’20’’ arriva anche il primo punto di Marini, che dal colorato fa 1/2. La prima bomba del match porta la firma dell’ex di turno Jacopo Giachetti, a cui risponde prontamente Jurkatamm sempre da fuori. 16-13 dopo 9’15’’. Tripla di Potts, che allo scadere del primo quarto fissa il 19-14 portandosi momentaneamente a quota 7, il migliore dei primi 10’.

Theier fa 21-14, poi Bruttini insacca uno dei due liberi a disposizione: 21-15. Marini ferma in maniera fallosa Treier, che porta Ravenna sul 23-15 a 12’33’’. Timeout Forlì, Dell’Agnello vuole evitare di perdere ulteriore terreno. Ancora il numero 13 dei giallorossi marca il tabellino, poi Benvenuti e Marini insaccano due liberi ciascuno: 25-19. Bomba di Marino, che al momento del tiro viene anche atterrato da Oxilia: 30-19, coi padroni di casa decisamente più in forma ed in fiducia. Recupero palla di Ravenna, che con un indomabile Treier si porta sul 32-20 e costringe Forlì al timeout. Altra tripla di Marino, che a 16’7’’ manda i suoi sul +15: 35-20. Due punti di Giachetti, su cui l’arbitro vede un fallo annullato però dopo diversi minuti di consulto. 37-24, Cancellieri chiama timeout dopo un fallo di Seck su Bruttini. Il 33 fa 2/2, poi Thomas schiaccia e fissa il 39-26. L’americano porta altri due punti ai giallorossi dopo un fallo di Petrovic. Si gioca punto su punto, a metà match il tabellone recita 42-30.

Bomba di Potts dopo la pausa lunga, che vale il +15 Ravenna. Botta e risposta Thomas-Marini, con il 3 americano che poi infila una bomba. Tripla di capitan Giachetti che fa esplodere coach e supporters ospiti, sul 50-41 Cancellieri spende il timeout. Forlì che cerca la fortuna da fuori, ma i tentativi di Marini e Oxilia non sono sufficientemente precisi, a differenza di quello di Venuto, che a a 27’4’’ insacca la bomba che infiamma il palazzetto per il 57-43. 4 punti di Benvenuti, intervallati dal libero di Potts: 58-47 a 27’50’’. Due su due dal colorato per Giachetti, Unieuro che non intende mollare e si riporta a -9. Treier e Bruttini firmano gli ultimi 4 punti del quarto, dopo mezz’ora di gioco i padroni di casa conducono 60-51.

Si gioca punto su punto, fino a quando Marino da fuori non trova la tripla del 68-55 (31’33’’). Dell'Agnello poi chiama il timeout dopo la schiacciata di Venuto, che sfrutta l’assist post galoppata di Jurkatamm: a 33’14’’, è 71-57. +16 Ravenna dopo i due liberi di Sergio a 34’49’’, che cominciano a far maturare la vittoria di una Ravenna sempre più capolista. Diventano 20 le lunghezze in vantaggio dei bizantini dopo i tiri dal colorato di Potts, 79-59. Tripla di Oxilia, che poi insacca anche due tiri liberi. Bomba di un clamoroso Thomas, 83-67 che fa partire il “Salutate la capolista” dei tifosi ravennati. Finisce 86-73, il Pala De Andre’ rimane inespugnato. 

Prossimo appuntamento domenica prossima al PalaGalassi contro il fanalino di coda Orzinuovi, per recuperare il terreno perso nel lunch match di domenica. Nel corso delle festività natalizie, la sede di Viale Corridoni 10 rimarrà aperta lunedì con la possibilità di acquistare i biglietti per la gara casalinga contro Orzinuovi di domenica, mentre sarà chiusa da martedì a giovedì. Gli uffici riapriranno venerdì e sabato, con gli abituali orari di apertura (lunedì, giovedì e venerdì dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00, sabato dalle 9.00 alle 12.30). La settimana successiva, gli uffici saranno chiusi da lunedì 30 dicembre a mercoledì 1 gennaio compresi e riapriranno con orari regolari giovedì 2 gennaio.

ORASì BASKET RAVENNA – UNIEURO FORLÌ 86-73 (19-14; 42-30; 60-51)

ORASì BASKET RAVENNA: Farina, Potts 16, Jurkattam 5, Thomas 20, Chiumenti 7, Marino 13, Zanetti 1, Treier 10 , Venuto 6, Seck 3, Sergio 5, Bravi. All: Cancellieri.

UNIEURO FORLÌ: Rush 9, Kitsing NE, Giachetti 16, Campori, Watson JR 2, Petrovic, Marini 11, Cinti NE, Dilas NE, Oxilia 11, Benvenuti 7, Bruttini 17. All: Dell’Agnello.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlimpopoli, lavori su via Tagliata, usare percorsi alternativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento