Sport

Il pareggio non basta, il Forlì vede svanire all'ultimo giro di boa l'obiettivo playoff

Altra giornata rovente in terra emiliana con Angelini costretto ai salti mortali viste le assenze ma deciso comunque a fare risultato.

Nulla da fare per il Forlì che vede svanire all'ultimo giro di boa l'obiettivo playoff; i biancorossi infatti non vanno oltre lo 0 a 0 in casa della Bagnolese uscendo dalle prime cinque in classifica complici anche i risultati di Rimini e Prato che comunque in caso di arrivo a pari punti avrebbero scalzato i galletti per la classifica avulsa.

Altra giornata rovente in terra emiliana con Angelini costretto ai salti mortali viste le assenze ma deciso comunque a fare risultato. È il Forlì a dettare i tempi e al 13° Tortori ci prova defilato sulla sinistra ma il suo tiro è a lato di un soffio. La Bagnolese però non concede nulla ed anzi è pericolosa al 19° con Silipo che dal limite coglie un palo a De Gori battuto. Le ultime due emozioni del primo tempo arrivano allo scadere,  prima è Formato che si presenta a tu per tu con De Gori che è bravissimo a chiudere lo specchio e a salvare il Forlì poi sul ribaltamento di fronte è Tortori che al 44° pareggia il conto dei legni  con Carlucci che da due passi non riesce a ribadire in porta il pallone del possibile vantaggio.

Nella ripresa mister Angelini attacca a testa bassa inserendo tutte le bocche da fuoco; prima Ferrari poi Longobardi e Ndiaye schiacciano la Bagnolese nella propria metà campo coi galletti decisi a fare bottino pieno. Al 65° bella imbucata di Tortori per Longobardi ma è tempestivo Auregli a chiedergli la porta. È ancora Longobardi a farsi pericoloso al 72° con una bordata dai venticinque metri ma la palla sbatte sul palo. L'ultima occasione capita sui piedi di Ferrari al 75° ma la sua conclusione è alta sopra la traversa spegnendo di fatto le velleità dei forlivesi e sancendo così il sesto posto definitivo per il Forlì nella stagione sportiva più travagliata della storia.

Intanto Carlo Di Fabio non sarà più il direttore sportivo a partire dalla prossima stagione sportiva. Al dirigente vanno i ringraziamenti della società "per l’impegno profuso in questi 2 anni di collaborazione ed i migliori auguri per il proseguo di carriera". Le parole del presidente Cappelli: “Ringrazio Di Fabio per il lavoro svolto. La società è già impegnata da diverse settimane per la programmazione della prossima stagione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il pareggio non basta, il Forlì vede svanire all'ultimo giro di boa l'obiettivo playoff

ForlìToday è in caricamento