Sport

In 300 a Forlì per i campionati italiani di nuoto sincronizzato, i risultati delle atlete di casa dell'Accadueo

Si è chiusa domenica la due giorni a Forlì dedicate ai campionati Italiani estivi di nuoto sincronizzato, organizzati dalla UISP nazionale

Si è chiusa domenica la due giorni a Forlì dedicate ai campionati Italiani estivi di nuoto sincronizzato, organizzati dalla UISP nazionale. Più di 300 atlete di tutte le età, provenienti da tutta Italia, hanno partecipato alla manifestazione che ha rappresentato per tutto il movimento nuoto sincronizzato un ritorno alle gare in presenza e quindi un ritorno alla normalità rispettando le normative covid. Ad ospitare la due giorni la Piscina di Forlì, grazie alla collaborazione tra Comune di Forlì che ha concesso il patrocinio gratuito dell’impianto e il gestore che ha permesso la manifestazione lasciando a disposizione esclusiva delle atlete una parte dell’impianto estivo.

Per le atlete della squadra forlivese di nuoto sincronizzato Accadueo asd Forlì, piazzamenti importanti con l’oro di Matilde Bandini e l’argento di Letizia Guardigli nell’esercizio singolo e l’argento delle atlete nell’esercizio duo categoria juniores. Altri piazzamenti importanti delle atlete impegnate nell’esercizio di squadra che vanno ad occupare il terzo gradino del podio rispettivamente nelle categorie juniores e ragazze. Il presidente dell'associazione Mattia Rossi dà un  giudizio positivo per questi risultati, in un’ annata difficile, dove a causa del covid la preparazione atletica e sportiva delle atlete ha subito molti momenti di stop e rallentamenti, ma che comunque è andata avanti grazie all’intervento dell’ Amministrazione e del gestore della Piscina di Forlì che hanno dato la possibilità durante l’inverno di utilizzare le vasche interne per gli atleti agonisti.

Spiega Rossi: "Merito anche delle allenatrici e delle atlete che con tenacia non hanno mollato e perso le motivazioni necessarie per arrivare e fare bene ad appuntamenti importanti. Siamo un’ associazione che da 15 anni porta avanti questo sport affrontando in questo periodo tante difficoltà per permettere a tutte le bambine e ragazze che si avvicinano al sincronizzato di crescere, di portare avanti la loro passione in modo sano, con i giusti valori di lealtà e solidarietà sportiva e in piena sicurezza. Anche se uno sport di nicchia, a Forlì, il nuoto sincronizzato è un movimento in forte sviluppo, adesso andremo momentaneamente in vacanza in attesa di riprendere gli allenamenti a settembre per la preparazione della nuova stagione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In 300 a Forlì per i campionati italiani di nuoto sincronizzato, i risultati delle atlete di casa dell'Accadueo

ForlìToday è in caricamento