Jerez bis, Marquez ci sarà. Dovizioso: "Tanto di cappello"

Lo spagnolo, operato con successo martedì al polso destro dopo la violenta caduta di domenica scorsa nel Gran Premio di Spagna, giovedì si è presentato in autodromo

Non è di certo un miracolo. Ma c'è qualcosa di prodigioso. Marc Marquez proverà a correre questo weekend il Gran Premio d'Andalusia, secondo appuntamento del mondiale MotoGp che si disputerà sul tracciato di Jerez De La Frontera. Lo spagnolo, operato con successo martedì all'omero destro dopo la violenta caduta di domenica scorsa nel Gran Premio di Spagna, giovedì si è presentato in autodromo, sottoponendosi ai controlli medici ed ottenendo il "fit" dall'apposita commissione. In via precauzionale non si vedrà in pista venerdì, bensì sabato. Con Marquez sono stati dichiarati idonei a correre anche Alex Rins e Cal Crutchlow. "Sicuramente sa che con un campionato più corto perdere due gare gli toglierebbe quasi sicuramente la possibilità di giocarsi il titolo - sono le parole di Andrea Dovizioso rilasciate ai microfoni di Sky Sport -. Questo è stato il pensiero più importante, la spinta principale per la sua decisione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al momento infatti il campionato comprende solo 13 appuntamenti e dopo la doppietta di Jerez il Circus farà tappa prima a Brno e poi in Austria, per un doppio appuntamento. Due tracciati favorevoli alla Ducati e nei quali il forlivese deve puntare al bottino pieno di punti. Dovi, reduce dal terzo posto di domenica scorsa, si toglie il cappello davanti alla decisione del Marziano: "Si è rotto qualcosa di importante, per cui tanto di cappello già per aver pensato di gareggiare". Nella conferenza stampa della vigilia, il pilota di Forlì non si è sbilanciato sul futuro: "Non è cambiato ancora niente". Il pensiero fisso è sul campionato: "Dobbiamo continuare a spingere sull'onda del bel risultato di domenica". Venerdì, ha annunciato, proverà un assetto differente: "Mi auguro di avere un weekend più facile rispetto alla settimana scorsa, perchè in gara non riuscivo a guidare come volevo. Alla fine il podio è stato importante per il campionato perché arrivato a Jerez".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata non abbandona Corso Garibaldi: nuovo colpo al Lotto con un terno

  • La Bidentina si macchia di sangue: schianto contro un albero, perde la vita sotto gli occhi della fidanzata

  • Coronavirus, focolaio in una ditta di Forlì: i positivi sono undici

  • Morto sulla Bidentina, Andrea superò un grave incidente. La sua esperienza per un progetto per giovani

  • Spara ad un fagiano, ma colpisce per sbaglio l'amico: lui perde un occhio

  • Riapre con una nuova gestione un locale storicamente votato alla ristorazione nel cuore del centro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento