L'ex Kenny Lawson "on fire" contro il suo passato: Unieuro ko a Mantova

Dopo Ravenna e Udine dunque, arriva in terra lombarda la terza sconfitta per Forlì, che tornerà in campo domenica prossima alla stessa ora al PalaFiera contro Caserta

Riassapora la sconfitta la truppa di coach Sandro Dell’Agnello, che cede al PalaBam di Mantova per 92-86. Unieuro quasi sempre in svantaggio e mai con la partita in mano, 46.2% al tiro contro il 54.2% dei padroni di casa. Man of the match l’ex Kenny Lawson, autore di 25 punti. Per Forlì invece è capitan Giachetti (20) il top scorer. La squadra di Dell'Agnello ha fallito la prova di maturità, pagando una serata negativa sotto il profilo difensivo (pessimo ancora una volta l'approccio, con il tabellone che recitava dopo appena cinque minuti 20-9 per i padroni di casa) e la serata non felice di Pierpaolo Marini. Dopo Ravenna e Udine dunque, arriva in terra lombarda la terza sconfitta per la compagine mercuriale, che tornerà in campo domenica prossima alla stessa ora al PalaFiera contro Caserta, sconfitta domenica da Imola. "Nelle ultime due partite abbiamo cominciato prendendo 20 punti in 5 minuti, ma partire così ad handicap contro un quintetto così competitivo come il loro, poi diventa difficile - commenta il coach -. Il paradosso è che poi abbiamo vinto due quarti, e tre/quattro volte ci siamo riaffacciati alla partita pur sempre inseguendo e non siamo riusciti ad agguantarla, ma Mantova ha meritato più di noi. Dobbiamo risolvere il problema della partenza, questa è una cosa sulla quale avremo modo di riflettere".

La partita

Partono forte i padroni di casa, che con Ghersetti (5) e Clarke si portano sul 7-0 dopo 1’4’’. Bruttini realizza i primi punti dell’Unieuro, poi botta e risposta da fuori Watson-Clarke, che fissano il 10-5 dopo 2’26’’. A 4’48’’ Dell’Agnello spende il primo timeout dopo i punti di Lawson che portano a 18 Mantova, esattamente il doppio di quelli di Forlì. C’è la reazione dei biancorossi, ma i lombardi sbagliano poco e niente: a 8’18’’ Maspero realizza il canestro del 24-15. Prima delle fine del quarto però, Bruttini realizza tre dei quattro liberi totali a disposizione, portando a -6 i suoi (24-18).

In avvio di secondo quarto, le bombe di Kitsing e Rush rimettono in parità l’incontro: quest’ultimo a 2’1’’ riesce a portare per la prima volta in vantaggio Forlì (26-28), ed il match torna totalmente in discussione. Visconti (tre volte dai 6.75), Raspino (4) e l’ex Kenny Lawson regalano un break di 9 a Mantova per il 38-30 che costringe Dell’Agnello al time dopo 5’17’’. I romagnoli calano, ed il contemporaneo buon momento dei padroni di casa portano al massimo vantaggio mantovano dopo una schiacciata di Lawson (44-32 a 7’26’’). Da lì alla fine del secondo quarto l’unico a trovare il canestro è Giachetti, che realizza due liberi valenti il 44-34.

Sul 49-38, Ndoja e Rush (3) riportano a -6 l’Unieuro a 3’23’’, poi Bruttini 52’’ più tardi fissa il 49-45, portando Mantova al timeout e rimettendo i biancorossi in carreggiata. Due liberi di Giachetti e una bomba di Ndoja riducono ulteriormente lo svantaggio forlivese, che a 5’16’’ è di sole due lunghezze (52-50). La seconda metà del terzo quarto è cruciale per l’incontro, dove entrambe le formazioni cercano di far prendere una direzione al match senza riuscirci: a 8’22’’ però, con Mantova sopra di 7, Forlì chiede il timeout per non farsi prendere dall’affanno. Come nel precedente quarto, gli ultimi due canestri sono di Giachetti, entrambi liberi, che riducono da 11 a 9 lo svantaggio ospite (67-58).

Tripla di Giachetti (70-64), seguita dai due punti di Benvenuti a dimostrare che l’Unieuro c’è. Lawson e Visconti dalla distanza ristabiliscono però un bel vantaggio per Mantova (75-66), e a 4’38’’ Dell’Agnello chiede il timeout. A 2’23’’ dal termine, Raspino insacca la tripla che riporta in doppia cifra in vantaggio casalingo (84-74), una dura mazzata per i biancorossi che vedono sempre più vicina la sconfitta. L’ultimo a marcare il tabellino è ‘Mo’ Watson (che chiuderà con 7 punti, 9 rimbalzi e 4 assist per 20 di valutazione), che fissa il 92-86 finale.

Tabellino

POMPEA MANTOVA – UNIEURO FORLÌ 92-86 (24-18; 44-34; 67-58)

POMPEA MANTOVA: Sarto 3, Colussa NE, Poggi, Raspino 15, Visconti 24, Ferrara, Vigori, Ghersetti 10, Maspero 3, Epifani NE, Clarke 12, Lawson JR 25. All: Finelli.

UNIEURO FORLÌ: Rush 19, Kitsing 3, Giachetti 20, Campori, Watson JR 7, Petrovic, Marini 8, Dilas NE, Zambianchi NE, Benvenuti 12, Bruttini 8, Ndoja 9. All: Dell’Agnello.

ARBITRI: URSI Stefano, PUCCINI Paolo, BRAMANTE Angelo Valerio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nella nebbia parcheggia l'auto e si mette a dormire: ma contromano e nella corsia di sorpasso della Tangenziale

  • Continua il tour romagnolo della Dea Bendata: dopo i gratta e vinci ecco il colpo con la Lotteria Italia

  • Bel regalo di Natale in anticipo: gratta e vince una bella somma col 46 di Valentino Rossi

  • Maxi-studio su 30 anni di cancro in Romagna: quanto ci si ammala e quanto si sopravvive, tumore per tumore

  • Maltempo, le piogge concedono una tregua: superato il picco di piena del Montone

  • "Aggiungi un posto a tavola"? Nemmeno per idea. Scoppia la lite tra amici e finisce a testate

Torna su
ForlìToday è in caricamento