rotate-mobile
Sport

L'extraterrestre Hall trascina Ferrara: Forlì vede ormai sfumare il sogno playoff

Il roster di coach Giorgio Valli resta fermo a quota 18 punti, vedendo sfumare le ambizioni di playoff

La fisicità di Ferrara sovrasta la Pieffe Forlì. Decide il derby giocato all'ora di pranzo l'extraterreste Mike Hall, con 30 punti e 51 di valutazione (15 rimbalzi e 5 assist). Forlì è stata come al solito bella a metà e non è bastato il talento di Naimy. E' pesata l'assenza di Bonacini (una rotazione in meno). Dopo aver chiuso avanti il primo tempo (35-39), ha pagato un Jackson in giornata no (solo cinque punti a referto) e la mancanza di muscoli in difesa nonostante la prova maiuscola di Severini e Castelli. Alla fine il tabellone recita 87-81, con la quinta vittoria consecutiva degli emiliani. Il roster di coach Giorgio Valli resta fermo a quota 18 punti, vedendo sfumare le ambizioni di playoff (-6 punti con sette sfide alla fine). "Ci sono mancate le energie, ma soprattutto la cattiveria - commenta Valli - Dobbiamo sopportare i contatti fisici e non lo facciamo costantemente durante la partita".

La partita

Forlì parte con la difesa a zona e sorprende Ferrara. Sono i padroni di casa firmare il primo vantaggio con Cortese e Fantoni. Ma è un fuoco di paglia. La squadra di coach Valli limita gli avversari in attacco e mette la freccia prima con una bomba di DiLiegro e poi con una magia di Naimy in transizione, prendendo in contropiede la difesa avversaria. Jackson non ha la mano calda e Forlì si aggrappa alle soluzioni dalla distanza: Castelli con una bomba costringe al time out coach Bonaccini. Il ritorno in campo vede Forlì piazzare +10, massimo vantaggio, con De Laurentiis. I biancorossi non sfruttano la partenza positiva; peccano in pazienza in attacco e in un amen Hall e Rush fanno rientrare in partita Ferrara con un break di 5-0. 

Serve una tripla di Falluca per bloccare la striscia positiva di Ferrara. I biancorossi allungano sul +8 con De Laurentiis, ma uno straordinario Hall riporta sotto i padroni di casa ad appena 3 punti. Si gioca punto a punto, si sveglia finalmente Jackson con una tripla e in un lampo la squadra di Valli ritrova il massimo vantaggio di +10. Ma in un battito di ciglia la Bondi risorge; Hall si carica la squadra (tredici punti) e dopo un time-out i padroni di casa piazzano un parziale di 7-0 (30-33). La partita è coinvolgente e si va all'intervallo con Forlì avanti di quattro (35-39). 

Il secondo tempo

La "PF" torna in campo molto molle. Super Hall ne approfitta e porta la Bondi sul 41-39. Coach Valli chiama subito il time-out; si gioca canestro contro canestro e la partita si fa più fisica in difesa. Tra l'agonismo Severini con una tripla di tabella firma il momentaneo 45-46. Castelli si carica di falli, ben quattro, e viene richiamato in panchina. Il professor Naimy accende il faro, spara da tre e serve assisti per il nuovo allungo di Forlì (48-53) firmato da De Laurentiis. Fantoni e Hall fanno prevalere la loro fisicità, Jackson spara a salve e Ferrara torna avanti on un parziale di 8-0. 

Serve una tripla di Severini (3 su cinque) per tenere i biancorossi in partita, ma Fantoni risponde con un due su due dalla lunetta. A 1”20 si infiammano gli animi, con Rush che manda a terra con una spallata a Severini dopo un contatto. Si fischia doppio fallo antisportivo e non accade nulla. Parte dalla mano di Rush l'assist della tripla di Panni per il +5 di Ferrara. L'assenza di Castelli in difesa si fa sentire, ma c'è Naimy a tenere a galla Forlì con un canestro in chiusura di terzo quarto per il 60-63. 

Si ricomincia col solito Hall a trascinare Ferrara sul 67-60. Chiude la fase positiva dei padroni di casa DiLiegro, ma Panni con la seconda bomba consecutiva lancia la Bondi a +8 (70-62). Dopo il time out di Valli, sale in cattedra anche Cortese, che costringe al fallo un anonimo Jackson e firma il massimo vantaggio di +9. Naimy si prende tante responsabilità e sveglia Forlì con una bomba e servendo la palla a DiLiegro del 73-67. Sono i talenti a fare la differenza: all'extraterreste Hall risponde ancora una volta un super Naimy, che con una tripla tiene la squadra di Valli a -3 (75-72). 

Forlì spera, ma Hall riprende possesso della partita per il nuovo allungo (+6). La difesa concede canestri facili e Rush ringrazia (+8). La stoppata di Cortese su Severini, la schiacciata di Hall (51 di valutazione) e la tripla di Rush firmano la definitiva condanna di Ferrara sulla compagine romagnola a 43 secondi dalla fine. Inutile il gioco da quattro punti di Falluca, perchè c'è Moreno a spegnere le velleità biancorosse: finisce 87-79. Per i playoff si fa durissima. Ora una domenica di stop: Forlì tornerà in campo l'11 marzo: all'Unieuro Arena arriverà Orzinuovi.  

Bondi Ferrara - Unieuro Forlì 87-81 (11-16, 35-39, 63-60)

BONDI FERRARA: Rush 13, Drigo ne, Hall 30, Fantoni 13, Carella ne, Donadoni ne, Molinaro 4, Cortese 11, Panni 8, Moreno 8. All. Bonacina. 

UNIEURO FORLI': DiLiegro 21, Castelli 11, Fallucca 7, Naimy 20, Campori, Jackson 5, Gellera ne, Bonacini ne, Severini 11, Thiam, Del Zozzo ne, De Laurentiis 6. All. Valli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'extraterrestre Hall trascina Ferrara: Forlì vede ormai sfumare il sogno playoff

ForlìToday è in caricamento