Sabato, 19 Giugno 2021
Sport

L'Unieuro accelera nel finale: la Stella Azzurra crolla nell'ultimo quarto

Un punteggio piuttosto netto in favore dei padroni di casa, figlio tuttavia di un match tutt’altro che semplice

Procede la marcia della Pallacanestro 2.015, che al PalaFiera stende 90-77 lo Stella Azzurra Roma. Un punteggio piuttosto netto in favore dei padroni di casa, figlio tuttavia di un match tutt’altro che semplice: i biancorossi hanno per più tratti sofferto gli ospiti e avuto in qualche occasione troppo affanno sotto canestro. Al giro di boa (seconda di ritorno ma, di fatto, ultima avversaria del girone rosso non ancora incontrata prima di mercoledì), l’Unieuro ha piazzato l’undicesima vittoria in dodici partite. Gran prestazione del ‘solito’ Roderick (21), seguito da Landi (18) e Rodriguez (15).

"Virtualmente per noi si chiude il girone di andata e ne approfitto per ringraziare la società per prima, e poi lo staff medico, lo staff tecnico e i giocatori che sono i protagonisti in campo - esordisce coach Sandro Dell'Agnello -: dico questo per chiudere il cerchio di un girone di andata che ci ha dato grandi soddisfazioni”. Sulla gara, parola agli assistenti allenatori Danilo Quaglia e Francesco Nanni che, insieme al preparatore Luca Borra, coach Dell’Agnello ha voluto al suo fianco nella conferenza post-partita: “Intanto la Stella incontrata non è quella di una settimana fa, visto che gli innesti che hanno fatto sono assolutamente di valore. Per noi non era facile, avevamo la pressione del pronostico e ci abbiamo messo un po’ a carburare, ma siamo contenti dei due punti ottenuti”. Appuntamento ora col big match contro Ferrara domenica prossima alle 18.

La partita

Dopo la premiazione di Roderick come Mvp del mese di dicembre della Lnp, Forlì parte con Rodriguez-Roderick-Rush-Landi-Dilas. Menalo apre la partita con un gioco da 3 punti. Rush fa lo stesso, dopo un assist di Roderick. Il primo scorer del match trova anche la prima bomba, sul 3-7 Dell’Agnello decide di spendere il timeout. Tripla di Rullo, Forlì risponde sempre dalla distanza con Landi, poi con Roderick, portandosi in vantaggio per la prima volta. T-Rod non si ferma e insacca ancora da lontano, quindi a 5’38’’ timeout Roma sul 14-10. Gli ospiti con un parziale di 7-0 si riportano avanti (16-17). Alti e bassi nel primo periodo di Forlì, che chiude avanti per 20-17.

La parità (25-25) viene stabilita a 5’39’’ dall’intervallo, coi padroni di casa in affanno e macchinosi in fase offensiva. A Bolpin risponde Menalo, poi Landi e Rush (l’americano-svedese dal colorato) fanno +4 Unieuro. Timeout di Dell’Agnello dopo la bomba di Stephen Mark, valente il 33-32. Rodriguez e Campori precedono la tripla di Cipolla, poi il classe ’99 di Forlimpopoli realizza gli ultimi due liberi del primo tempo, che si chiude 39-35.

Da 3 punti Erik Rush, poi Roma insacca quattro liberi consecutivi con Marcius e Cipolla. Il numero 55 ospite a 22’30’’ fa 44 pari, poi un fallo su tiro da 3 di Rullo su Rodriguez permette all’italo-dominicano di fare 3/3 dal colorato e riportare avanti Forlì. Faticano sotto canestro i ragazzi di Dell’Agnello, non molla la formazione laziale che si porta avanti e, dopo un pallone perso da Roderick, fallisce con Visintin la schiacciata del possibile +4. Un break di 7 punti permette alla Pieffe di portarsi sul 56-51. Marcius commette fallo su Bruttini, che fa 0/2, ma poi ci pensa Landi a fissare il 61-53. Stephen Mark e Giordano tengono viva Roma, che dopo mezz’ora di gioco è sotto di 4 (61-57).

Botta e risposta Rush-Cipolla, poi gran tripla di Roderick. Bruttini segna due liberi consecutivi, facendo trovare il massimo vantaggio (+8) ai suoi compagni. Il 33 trova ancora il canestro su suggerimento di un ispirato Rush. Cinque punti consecutivi di Landi, che fa pregustare la vittoria ai biancorossi portando a 10 le lunghezze di vantaggio forlivesi. Gioco da 3 di Visintin, poi capitan Giachetti pesca il jolly dalla distanza. A 2’25’’ dal termine, sul 79-71, Dell’Agnello ferma il gioco per un minuto. 1-2 preziosissimo dell’Unieuro, che trova 4 punti dalle mani di Giachetti e Rodriguez. Roma è alle corde, a 33’’ dalla sirena finale i due coach mandano in campo i giovanissimi: il match finisce 90-77.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Unieuro accelera nel finale: la Stella Azzurra crolla nell'ultimo quarto

ForlìToday è in caricamento