menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Pallacanestro Forlì 2.015 contro ogni forma di razzismo, il presidente ai tifosi: "Sosteniamo i nostri colori"

Sono queste le parole del presidente della Pallacanestro 2.015 Giancarlo Nicosanti, che alla vigilia della gara contro Mantova è intervenuto riprendendo quanto accaduto dopo la gara contro Udine

"Voglio fare un appello ai nostri tifosi. Pensiamo a sostenere i nostri colori e i nostri giocatori con un tifo positivo e caloroso, come è successo domenica scorsa contro Ferrara. Prendiamo esempio da quello: il sostegno incessante che c’è stato, ha galvanizzato la squadra ed è stata un’arma importante per ottenere la vittoria". Sono queste le parole del presidente della Pallacanestro 2.015 Giancarlo Nicosanti, che alla vigilia della gara contro Mantova è intervenuto riprendendo quanto accaduto dopo la gara contro Udine.

"Veniamo da una squalifica commutata poi in multa per episodi di razzismo nei confronti di un giocatore - ricorda -. Vedere sui campi di un qualsiasi sport episodi di questo genere credo sia la cosa peggiore che ci possa essere. Fanno male a tutti e dire "ci schieriamo contro" è banale. E lo dico senza alcun problema". Se da qui al termine della stagione, dovesse arrivare una segnalazione analoga, arriverebbe la squalifica del campo per due giornate. Ecco il fondamentale appello ai tifosi: "Ci troveremo ad aggiungere due trasferte e questo sarebbe un danno economico enorme, di decine di migliaia di euro, ma anche un disagio per i tifosi ed i giocatori, che non possono contare sull’affetto abitualmente ricevuto all’Unieuro Arena. Domenica tutti i nostri tifosi devono fare il tifo per Forlì".

"Buttare via decine di migliaia di euro per un episodio del genere significa avere l’opportunità di poter comprare un giocatore in meno - ha rimarcato Nicosanti -. 15-20mila euro, per due partite, fanno circa 40mila. Se non è un giocatore italiano, ci andiamo vicino". L’atteggiamento di Ferrara è piaciuto al presidente, che vuole la replica contro Mantova: "Dobbiamo sostenere la nostra squadra, i nostri colori. Ho amici di Ferrara che, nonostante l’amarezza per la partita persa, hanno fatto i complimenti per il tifo dei nostri tifosi. Loro hanno contribuito domenica a sostenerci nel modo giusto, l’obiettivo è questo da adesso a fine anno".

Nicosanti ha proseguito: "Perché fare un buu ad un giocatore solo perché di colore? Domenica a Ferrara i nostri tifosi hanno sostenuto per 40’ la nostra squadra, se domenica tutti e 4mila inciteranno la squadra come nella precedente trasferta emiliana eviteremo certi problemi e daremo un aiuto maggiore alla squadra". Il presidente ha parlato anche di un premio all'ex capitano Davide Bonacini: "Siccome credo sia uno dei giocatori simbolo di questa rinascita sportiva, vorrei premiarlo a Forlì. Le trasferte già le abbiamo, non vogliamo aggiungerne altre”.

Chiude poi il general manager della Pallacanestro 2.015 Renato Pasquali: "Venerdì sera abbiamo avuto un incontro coi tifosi, gli ultras Club Marini. Loro concordano con la linea passata nei social in questi giorni, cioè dell’indifferenza, anche se ci hanno tenuto a sottolineare che eventuali cori razzisti rilevati dagli arbitri non provenivano particolarmente dai piani alti, ma dai piani bassi. Non punto il dito contro nessuno, però loro hanno detto che al massimo faranno dei cori ironici".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento