menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Fiorini ferma sul pareggio il Bollate

Buon risultato per la Fiorini, che ferma sul pareggio un Bollate come sempre battagliero e resta in zona play-off dopo 10 delle 32 partite di stagione regolare, in attesa del recupero da disputare a Montegranaro

Buon risultato per la Fiorini, che ferma sul pareggio un Bollate come sempre battagliero e resta in zona play-off dopo 10 delle 32 partite di stagione regolare, in attesa del recupero da disputare a Montegranaro. Positivo in particolare il bilancio complessivo delle battute valide nelle due partite, che ha visto le mazze di casa prevalere su quelle lombarde per 11-8, nonostante le difficoltà in attacco che fino ad ora avevano caratterizzato l'avvio di campionato della Fiorini.

Nel pomeriggio vanno in pedana le straniere, ma nonostante la "sparatoria" a suon di strike-out (saranno infine 11 contro 9 a vantaggio di Kylie Reynolds) la partita prende immediatamente una piega favorevole al Bollate. Al primo assalto Bortolomai batte valido, ma è subito colta rubando in seconda da Tomasella che assiste Stefania Vitaliani per un out che vale un punto, perché con due eliminati entra nel box Lindsey Meadows che scaraventa la palla contro i sostegni del tabellone segnapunti, nonostante il tentativo di presa di Montanari al di sopra della recinzione. Forlì risponde con un singolo di Michela Vitaliani, che però viene eliminata per una partenza anticipata che chiude l'inning. Bollate incrementa il vantaggio al secondo tentativo trasformando le basi ball concesse a Buila e Marazzi in altrettanti punti. La Reynolds non concederà altre valide fino al termine dell'incontro, ma tre punti da recuperare contro il miglior pitcher del campionato per media PGL sono davvero troppi e la partita si chiude sul 3-0 senza ulteriori sussulti.

Ben più avvincente è invece la rivincita serale, con le italiane in pedana di lancio per entrambe le squadre. Bollate parte ancora forte: singolo di Kosterink e base ball a Meadows per i punti del momentaneo vantaggio lombardo, segnati sul singolo di Parisi e su una battuta in diamante di Buila, ma anche stavolta la Fiorini tira fuori il carattere sotto i riflettori. Dopo il singolo di Stefania Vitaliani, Montanari batte in diamante per quello che sembra un out facile in seconda, ma il tiro di Mancini finisce all'esterno sinistro: l'interbase forlivese raggiunge il cuscino di terza ed è prontissima a scattare verso il piatto approfittando di un'ulteriore "dormita" della difesa, che tarda troppo nel riportare la palla in campo interno.

Nel frattempo Montanari è salva in terza e andrà poi a segnare il punto del pareggio sul singolo di Zauli. Forlì sorpassa già al secondo inning grazie a Mazzoni, che batte valido alle spalle del prima base, avanza in seconda sul sacrificio di Zanotti e porta in vantaggio la Fiorini sul singolo di Michela Vitaliani, spinta a casa pochi minuti dopo da un doppio di Montanari. Bollate cambia lanciatrice e il rilievo Nicolini riesce ad arginare l'attacco bianco-azzurro, ma sarà Papucci a conquistare la vittoria neutralizzando uno dopo l'altro i tentativi di rimonta del line-up ospite. Unica nota negativa dell’incontro Michela Vitaliani in uno scontro di gioco si è procurata una forte contusione al setto nasale sono in corso accertamenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento